Diocesi di Brooklyn, svelati i nomi di 100 preti pedofili
Diocesi di Brooklyn, svelati i nomi di 100 preti pedofili
Esteri

Diocesi di Brooklyn, svelati i nomi di 100 preti pedofili

Il vescovo di Brooklyn ha pubblicato i nomi di 100 preti accusati di violenza su minori. Simili liste arrivano anche dal New Jersey e dal Texas.

Svolta nella lotta alla pedofilia nella Chiesa, in particolare in quella statunitense. La diocesi di Brooklyn ha diffuso, per la prima volta, una lista che comprende i nomi di 100 preti pedofili, accusati in maniera definita “credibile” di abusi su minori. Secondo quanto riferito da Fanpage, Nicholas Di Marzio, vescovo di Brooklyn, ha scritto una lettera di accompagnamento alla lista. “Noi sappiamo che questa lista provocherà grande emozione per le vittime che hanno sofferto in modo terribile, e per questa sofferenza chiedo profondamente scusa”, si legge nella missiva. “Ho incontrato molte vittime che mi hanno detto che la cosa principale che vogliono è che si riconosca quello che è stato fatto loro”.

Nei giorni precedenti, cinque diocesi del New Jersey hanno svelato complessivamente i nomi di 180 sacerdoti accusati di violenze su bambini. Allo stesso modo, quattordici diocesi del Texas hanno reso noti i nomi di 286 ecclesiastici sotto accusa. La maggior parte di loro è già deceduta.

La lista dei preti pedofili

Gli abusi di cui i preti sono accusati sono avvenuti, nella maggioranza dei casi, all’interno delle principali parrocchie della diocesi, una delle più popolose di tutti gli Stati Uniti.

Non mancano, tuttavia, gli episodi di violenza registrati nelle scuole. La pubblicazione della lista ha l’obiettivo di rendere nota ed evidente la gravità della situazione nelle diocesi americane. Un simile episodio si è verificato nel 2002, quando un’inchiesta aperta dai giornalisti del Boston Globe ha rivelato i nomi dei sacerdoti della diocesi di Boston accusati di pedofilia. La decisione di Di Marzio è ancora più significativa perché presa a pochi giorni dal vertice dei presidenti delle Conferenze episcopali, che dal 21 al 24 febbraio si riuniranno in Vaticano.

Pedofilia, il papa “spreta” McCarrick

Un duro attacco alla pedofilia tra le fila della Chiesa è arrivato anche dallo stesso pontefice. Il 16 febbraio, Papa Francesco ha decretato la riduzione allo stato laicale di Theodore McCarrick, cardinale emerito di Washington. McCarrick deve rispondere dell’accusa di violenza a danno di minori. Daniel Di Nardo, cardinale e arcivescovo di Galverston-Houston (nonché presidente della Conferenza episcopale americana), ha commentato: “Nessun vescovo, non importa quanto influente, è al di sopra della legge della Chiesa. Per tutti quelli che sono stati abusati da McCarrick, prego che questo giudizio sia un piccolo passo tra tanti verso la guarigione”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 1775 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.