Deputata danese in aula con la figlia: presidente caccia la piccola
Esteri

Deputata danese in aula con la figlia: presidente caccia la piccola

Danimarca, deputata In aula con la bambina
Deputata danese con bambina in aula: la piccola cacciata

La presidente dell'Assemblea Pia Kjaersgaard ha fatto allontanare la bambina perché "piangeva". La mamma: "Non è vero, era tranquilla".

Polemiche in Danimarca per un episodio avvenuto all’interno del Parlamento. La deputata Mette Abildgaard si è presentata in aula con la sua bambina di 5 mesi ma la piccola Esther Marie è stata fatta allontanare dalla presidente dell’Assemblea Pia Kjaersgaard come riferisce La Repubblica.

Le due versioni

Secondo la Kjaersgaard, che in passato aveva guidato il partito sovranista e di estrema destra Dansk Folkeparti, la bimba stava piangendo e non permetteva in questo modo il regolare svolgimento dei lavori. Differente la versione fornita su Facebook da Mette Abildgaard. La 30enne ha sottolineato infatti che sua figlia non era affatto agitata ma al contrario tranquilla e serena. Inoltre la deputata ha anche chiarito di aver portato per la prima volta la piccina in Parlamento perché impossibilitata a lasciarla altrove. Non ha precedentemente informato nessuno in quanto già in diverse occasioni i rappresentanti parlamentari avevano fatto lo stesso senza che fossero sorti problemi di alcun tipo.

Le reazioni

Ma la presidente dell’Assemblea è stata inflessibile.

La mamma è così uscita dall’aula insieme a Esther Marie: a prendersi cura della piccola un collaboratore. In seguito Pia è rientrata per partecipare a una votazione. In molti sui social network hanno espresso disappunto e sorpresa per la severità e la decisione della Kjaersgaard (del resto la Danimarca è uno dei paesi più avanzati in materia di diritti delle donne e dei bambini). La 72enne però non ha cambiato idea e non ha intenzione di tornare sui propri passi. Anzi, ha reso noto che scriverà regole chiare sulla questione. “In aula possono entrare solo i parlamentari”, la dichiarazione riportata da La Repubblica.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgio Meroni
Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in "Lettere moderne", frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.