> > Padre difende la figlia molestata, accoltellato dalla baby gang

Padre difende la figlia molestata, accoltellato dalla baby gang

aggressione barcellona

L'uomo voleva difendere la figlia dalle molestie del gruppo, ma è stato accoltellato. E' ricoverato in ospedale.

La figlia adolescente era stata molestata e il padre è intervenuto per difenderla da quella baby gang.

Loro però hanno deciso di cambiare bersaglio e se la sono presa proprio con l’uomo, facendolo finire all’ospedale in gravi condizioni. Il fatto è accaduto a Barcellona, nel quartiere Carmel, e la vittima è un tassista. L’aggressione risalirebbe alla notte tra sabato e domenica, attorno alle 3 del mattino, come reso noto dalla polizia catalana. La vicenda è stata ricostruita dal quotidiano La Vanguardia.

Ha difeso la figlia

Stando a quanto ricostruito dal quotidiano iberico, l’uomo avrebbe ricevuto una telefonata in cui la figlia gli raccontava di essere stata vittima di un branco.

L’uomo non ha quindi perso tempo e si è precipitato sul luogo comunicato per difenderla, affrontando il gruppo di adolescenti. I ragazzini avevano tutti età compresa tra i 16 e i 18 anni, ma non hanno avuto paura di aggredire l’uomo. Quando lo hanno visto arrivare, in un primo momento hanno tentato di colpirlo lanciandogli delle pietre e poi hanno estratto un coltello con una lama lunga 15 centimetri.

Lo hanno colpito più volte alla schiena, arrivando a sfiorare addirittura la colonna vertebrale.

Vicino il sindacato dei tassisti

Tito Alvez, portavoce del sindacato dei tassisti catalani, si è recato a fare visita all’uomo: “Ora è fuori pericolo e il presunto aggressore è già stato identificato” ha affermato. Le indagini stanno infatti procedendo e l’obiettivo della polizia è di ricostruire con esattezza la dinamica dei fatti.