×

Attentato in una chiesa del Burkina Faso: tra le vittime molti bambini

14 persone sono morte e diverse sono rimaste ferite in un attentato ad una chiesa protestante ad Hantoukoura, nello stato africano del Burkina Faso.

attentato-chiesa-burkina-faso

Allarme in Burkina Faso, dove intorno alle ore 12 del primo dicembre 14 persone sono morte in un attentato compiuto all’interno di una chiesa protestante ad Hantoukoura, nella provincia di Komandjoari. Stando a quanto riportato dai media internazionali, l’attacco sarebbe stato effettuato da una sigla terroristica jihadista legata ad Al-Qaeda. Un commando composto da 12 persone avrebbe infatti fatto irruzione nella chiesa durante una funzione uccidendo i fedeli presenti.

Attentato a una chiesa in Burkina Faso

Secondo alcune fonti locali le donne sarebbero state risparmiate e le vittime della strage sarebbero dunque tutti maschi, tra cui anche diversi bambini nonché il pastore della comunità religiosa. Attualmente le autorità del luogo hanno provveduto a far partire un’operazione di rastrellamento al fine da rintracciare ed identificare gli autori dell’attentato, i quali sono fuggiti via a bordo di alcune motociclette.

Non appena appresa la notizia, il governatorato della regione del Fada ‘n Gourma, al confine con il Niger, ha diffuso il seguente comunicato: “Una chiesa protestante di Hantoukoura, nel dipartimento di Foutouri, al confine con il Niger, provincia di Komondjarie, è stata vittima di un attacco mortale perpetrato da uomini armati non identificati“.

Gli attacchi contro i cristiani

Nell’ultimo periodo sono notevolmente aumentati in Burkina Faso gli attentati contro comunità cristiane, sia cattoliche che protestanti, da parte di gruppi jihadisti locali.

Lo scorso 26 maggio 4 cattolici furono uccisi a Toulfe mentre il 13 maggio altri 4 fedeli persero la vita durante una processione religiosa nella cittadina di Zimtenga.

Gli attentati dei fondamentalisti islamici sono iniziati circa quattro anni fa, ma nel corso di questo periodo hanno avuto modo di prendere di mira anche individui di religione musulmana, tra cui anche diversi imam.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche