×

Coronavirus, Donald Trump ha dichiarato l’emergenza nazionale negli Usa

Condividi su Facebook

Il presidente degli Usa Donald Trump ha dichiarato l'emergenza nazionale a causa del propagarsi dell'epidemia di coronavirus.

coroanvirus-trump

In una conferenza stampa indetta nella giornata del 13 marzo, Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale negli Stati Uniti a causa del dilagare dell’epidemia di coronavirus. Con l’avvio dell’emergenza gli Stati Uniti attiveranno quanto previsto dalla Legge Stafford (Stafford Act) aprendo agli aiuti e ai fondi federali per 50 miliardi di dollari. Sul Covid-19 Donald Trump si è trovato finora sotto pressione continua, dato che governatori e sindaci hanno infatti spinto affinché venissero prese misure più restrittive, che dovranno comprendere la chiusura delle scuole e la cancellazione degli eventi pubblici.

Coronavirus, Donald Trump e l’emergenza nazionale

Nel corso della conferenza stampa, Trump ha dichiarato: “Per lasciare pieno potere al governo federale, sto ufficialmente dichiarando un’emergenza nazionale, aggiungendo inoltre che verranno sbloccati in questo modo 50 miliardi di dollari da distribuire agli Stati e ai territori Usa al fine di adoperarli: “Nella nostra lotta condivisa contro questa malattia. Nessuna risorsa sarà risparmiata, niente di niente.

Donald Trump si è convinto ad agire dopo la dichiarazione di pandemia da parte dell’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) e dopo aver parlato con il presidente francese Emmanuel Macron.

Quest’ultimo ha proposto l’organizzazione di una videoconferenza con tutti i leader mondiali. L’obiettivo è di coordinare gli sforzi di ricerca su un vaccino e dare risposte alle gravi conseguenze economiche.

Il cambio di passo

Con l’emergenza nazionale sul coronavirus Donald Trump avrebbe a disposizione risorse aggiuntive per combattere la pandemia. Sarebbe però un decisivo cambiamento di passo della politica americana. Il presidente statunitense, infatti, aveva nei giorni scorsi paragonato il coronavirus ad un’influenza stagionale, affermando più volte di avere tutto sotto controllo.


Lo Stafford Act

Anche i democratici hanno chiesto a Trump di invocare lo Stafford Act. Altri fondi sarebbero disponibili con lo sblocco del Disaster Relief Fund pari a circa 42 miliardi di dollari. Le ricadute per i singoli Stati sarebbero enormi. Ci sarebbero fondi per operatori di emergenza, test medici, forniture, vaccinazioni, sicurezza per strutture e così via.

Il precedente nel 2000

La dichiarazione di emergenza nazionale ha un precedente recente, ma solo per alcuni Stati. Bill Clinton nel 2000 attivò lo Stafford Act per New York e New Jersey per combattere l’epidemia causata dal virus del Nilo occidentale.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.