×

Coronavirus, la Germania allenta il lockdown e i contagi risalgono

Dopo l'allentamento del lockdown e la ripresa delle attività, i casi di contagio in Germania ricominciano ad aumentare.

germania lockdown contagi risalgono

Abbiamo sentito dire spesso durante l’emergenza coronavirus che il mondo guarda all’Italia e al modo con cui la penisola sta gestendo il virus. In questo momento però è anche il nostro paese a dare uno sguardo a quanto sta avvenendo nel mondo, dove alcuni paesi hanno allentano, in maniera molto più mercata rispetto all’Italia, il lockdown.

In Germania, ad esempio, la riapertura graduale delle attività ha avuto come risultato che il numero dei contagi è tornato molto velocemente a salire.

Germania, dopo il lockdown i contagi risalgono

Nello specifico, come reso noto dal Robert Koch Institut, il tasso di contagio è risalito a 1, il che vuol dire che una persona ne contagia un’altra. Non accadeva da marzo, cioè da prima del lockdown imposto dalla cancelliera Angela Merkel e, con le misure restrittive, il valore in questione era sceso, a metà aprile, fino allo 0,7. Non va meglio anche per quanto riguarda il numero delle vittime che, ieri 27 aprile, sempre secondo i dati RKI, ha raggiunto il 3,8 per cento dato che è comunque al di sotto di alcuni Paesi vicini come la Francia.

Ricordiamo inoltre che in Germania il numero totale dei contagi è pari a 156.337, mentre le vittime sono fin qui state 5.913.

La situazione sanitaria in Germania

La risalita del numero di contagi non era del tutto inatteso da parte dell’esecutivo diretto da Angela Merkel. Proprio per questo quello che più ha interessato il governo tedesco prima della riapertura è stato che il sistema sanitario nazionale fosse pronto a un eventuale inasprimento dei casi gravi dei contagiati. Sono stati stanziati fin dall’inizio dell’emergenza 3,1 miliardi di euro da un pacchetto complessivo a disposizione da 55 miliardi, per raddoppiare il numero dei letti in terapia intensiva.

Paradossalmente, le critiche maggiori rivolte al governo in questo periodo è quello di aver sovrastimato l’emergenza e aver speso troppo per la sanità. Il coronavirus non ha avuto infatti in Germania la stessa diffusione che ha avuto in altri paesi come l’Italia e questo ha portato l’opinione pubblica tedesca a chiedere una celere riapertura delle attività, che purtroppo ora incide in negativo sulla curva dei contagi.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
ey006/5/3/8 molestatore seriale in passeggio xona
28 Aprile 2020 23:56

io non sono per i fansionamenti


Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora