×

Proteste a Minneapolis: poliziotti vandalizzano auto parcheggiate

Alcuni poliziotti, durante le proteste di Minneapolis, si sono fermati a tagliare le gomme di auto parcheggiate nei pressi delle manifestazioni.

Minneapolis, durante le proteste i poliziotti tagliano le gomme delle auto
Durante le proteste a Minneapolis, alcuni poliziotti si sono messi a tagliare le gomme delle auto.

Nella tra il 30 e il 31 maggio 2020, durante le proteste di Minneapolis, alcuni poliziotti si sono messi a tagliare le gomme di diversi veicoli parcheggiati in prossimità delle manifestazioni. Il dipartimento di polizia locale lo ha confermato, dopo che qualcuno ha pubblicato sui social network un video che vede coinvolti gli agenti nell’atto, diventato poi virale nel giro di poche ore.

Proteste a Minneapolis: poliziotti vandalizzano auto

La testata Mother Jones ha fatto il resto, diffondendo ancora più a macchia d’olio la ripresa nella quale i colpevoli, armati di coltellino, squarciano ruote di veicoli.

Gli agenti, in uniforme militare, si accaniscono sulle macchine ferme nel parcheggio del K-Mart, tra Lake Street e Nicollet Avenue.

Bruce Gordon, portavoce del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, ha difeso il gesto vandalico specificando che i tagli sono avvenuti “solo in pochi punti” e che “la mossa dei poliziotti è stata strategica e finalizzata a fermare potenziali comportamenti pericolosi, come la guida pericolosa e ad alta velocità dei veicoli vicini ai manifestanti e alle forze dell’ordine”.

“Era solo una tattica della Polizia”

Secondo lui, inoltre, i veicoli presi di mira contenevano oggetti utilizzabili per recare danni a persone durante le proteste, come ad esempio pietre e bastoni. “Anche se non è una tattica frequente, durante queste manifestazioni i veicoli sono stati usati come armi pericolose, ha aggiunto, “e hanno inibito la nostra capacità di sgomberare le aree e mantenere sicure le zone dove si sono verificate proteste violente”.

Eppure, diverse auto però appartenevano ad alcuni reporter, che hanno affermato di non avere a bordo alcun oggetto pericoloso. “Ho coperto più di 100 proteste negli ultimi anni”, ha detto Andrew Kimmel, produttore televisivo e documentarista “ma mai ho visto squarciare le gomme delle macchine come azione contro i manifestanti in tutta la mia vita, in particolare in un parcheggio”.

Contents.media
Ultima ora