×

Morto l’autista aggredito a Bayonne per aver chiesto la mascherina

Condividi su Facebook

È deceduto all'età di 59 anni l'autista di un autobus a Bayonne aggredito dopo aver chiesto di indossare la mascherina.

È deceduto all’età di 59 anni l’autista di un autobus a Bayonne aggredito domenica scorsa da un gruppo di persone. L’uomo aveva chiesto ad uno dei ragazzi il biglietto e agli altri tre di indossare la mascherina.

Morto autista aggredito

Domenica scorsa Philippe Monguillot è stato aggredito da un gruppo di ragazzi in un quartiere di Bayonne, nel sud ovest della Francia. L’uomo aveva chiesto di controllare ad uno di loro il biglietto, mentre aveva chiesto agli altri tre di indossare la mascherina. Come riferito martedì dal magistrato in una conferenza stampa: “È scoppiata una furiosa lite. L’autista è stato spinto fuori dall’autobus. Lì, due persone gli hanno dato calci e pugni violenti nella parte superiore del corpo e in particolare alla testa”.

Un assalto “estremamente violento”, ha spiegato il vice procuratore di Bayonne, Marc Mariée, con gli aggressori che hanno lasciato l’autista “incosciente sul marciapiede”. Quando i soccorritori sono giunti sul posto era già in gravissime condizioni. Trasportato d’urgenza in ospedale, i medici hanno dichiarato la sua morte cerebrale e nella giornata di oggi è giunta la notizia del suo decesso.

A dare la triste notizia la famiglia dell’uomo: “In accordo con i medici abbiamo deciso di lasciarlo andare in pace e non accanirci“.

Una vicenda che ha creato grande sconforto anche nei colleghi dell’autista che hanno deciso di scioperare e di non tornare a lavoro “prima del funerale”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media