×

Bimbo di 5 anni ucciso con una pistola: arrestato il vicino di casa

Condividi su Facebook

Un bimbo di 5 anni è stato brutalmente ucciso nel giardino della sua casa con una pistola.

Bimbo ucciso
Bimbo ucciso

Un bimbo di 5 anni è stato ucciso da un colpo di pistola nel giardino di casa, in North Carolina. Cannon Hinnant aveva solo 5 anni e stava giocando con la sua bicicletta nel giardino davanti alla sua abitazione quando un colpo di pistola lo ha colpito.

Per l’omicidio è stato arrestato Darius Sessoms, il vicino di casa di 25 anni, che è stato accusato di omicidio di primo grado. Il papà del bambino ha sentito il rumore di uno sparo e quando è uscito ha visto il vicino di casa sulla porta con la pistola in mano.

Bimbo ucciso dal vicino di casa

Cannon Hinnant, bimbo di 5 anni, è stato ucciso nel giardino della sua casa dal vicino. Il piccolo è stato subito trasportato in ospedale, dove è morto successivamente. Darius Sessoms è scappato, ma è stato fermato dalla polizia non lontano dal luogo del delitto. Al momento si trova in carcere e il processo si terrà il 25 agosto.

Nel 2007 era già finito in carcere in altre due occasioni. Austin, il papà del bimbo, ha raccontato il momento in cui ha sentito lo sparo e ha visto il figlio ferito in giardino. “Ho chiesto aiuto, ho urlato perché qualcuno lo salvasse” ha spiegato alla WRAL, tv affiliata della CNN. Quando ha alzato lo sguardo ha visto il vicino che camminava avanti e indietro con una pistola in mano.

Esplodevo dalla rabbia ma non potevo abbandonare mio figlio” ha spiegato l’uomo. Il vicino di casa ha approfittato del momento per scappare, anche se non ha fatto molta strada perché è stato subito fermato dalle forze dell’ordine. Il piccolo è morto dopo il trasporto in ospedale. Su GoFundMe, la famiglia del bimbo ha lanciato una raccolta fondi per chiedere giustizia per Cannon. Sono già stati raccolti più di 320 mila dollari.

Il fatto che l’assassino fosse afroamericano ha fatto scoppiare una nuova polemica, con l’hashtag #sayhisname, in contrapposizione alle proteste dopo la morte di George Floyd.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
petronilli ingiuriano vicchy industria 58 minacce
16 Agosto 2020 00:06

il puffo fortuto insulso…

calamiggnaqtto 57 e i suoi sgherri insultanti volg
16 Agosto 2020 00:07

schifidi non ne vogliamo..


Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.