×

Coronavirus, l’idea della Germania: lavorare 4 giorni a settimana

Condividi su Facebook

In Germania si valuta l'opzione di lavorare 4 giorni alla settimana per reagire alla crisi da coronavirus.

Coronavirus germania lavorare 4 giorni

L’emergenza sanitaria coronavirus ha innescato una forte crisi economica in tutto il mondo, con conseguente preoccupazione per il mondo del lavoro. Tra smart working e il blocco dei licenziamenti adottato da diversi Stati, la Germania ha lanciato un’interessante idea per aiutare i settori che maggiormente stanno accusando la pandemia come quello dell’industria dell’auto.

L’ipotesi è quella di lavorare per 4 giorni alla settimana per provare a mantenere alto il livello occupazionale. A sostenere questo progetto è il numero uno di IG Metall, Joerg Hoffmann, che, sul quotidiano Sueddeutsche Zeitung, ha sostenuto che lavorando di meno si possano condividere quei lavori che tendono a ridursi. Inoltre, aggiunge Hoffmann, potrebbe rappresentare una soluzione per salvare il settore automobilistico in un periodo di transizione verso l’elettromobilità (passaggio che stando alle previsioni potrebbe costare migliaia di posti di lavoro nei prossimi anni).

La proposta della Germania: lavorare 4 giorni

Anche il ministro del Lavoro tedesco, Hubertus Heil, si è detto favorevole a questa opzione, dichiarando il suo sostegno alla proposta pubblicamente. Dalle pagine del Deutschland Funke ha detto: “La riduzione del tempo di lavoro potrebbe anche essere una misura adeguata, con una parziale compensazione salariale”. In merito agli stipendi, è della stessa linea di pensiero anche lo stesso numero uno di IG Metall che ipotizza una “compensazione dei salari affinché i lavoratori possano permetterselo”.

Un’ipotesi innovativa, che richiederà sicuramente dei tempi lunghi di inserimento e per la quale servirà sentire il parere di tutte le parti sociali coinvolte.

Il coronavirus in Germania: 1707 casi

L’Istituto Robert Koch ha diffuso i dati del coronavirus in Germania relativi alle ultime 24 ore (19 Agosto) e i numeri preoccupano molto il governo di Berlino: 1.707 i nuovi casi in 24 ore. I nuovi contagi accertati in 24 ore non erano mai stati così tanti dal 26 aprile quando ne vennero segnalati 1.737.

I dati odierni parlano di un totale di 228.621 casi dall’inizio dell’emergenza sanitaria e di 9.253 decessi, dieci in più rispetto all’ultimo bollettino. Ieri erano stati segnalati 1.510 nuovi casi, martedì 1.390.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.