×

Argentina, bimba di 9 anni uccisa dopo violenza

Condividi su Facebook

La vittima è una bambina argentina di 9 anni: è accaduto nella cittadina di San Miguel de Tucumàn lo scorso 17 ottobre.

Argentina, bimba di 9 anni uccisa dopo violenza

Un ragazzo di 24 anni è il principale sospettato per un episodio di violenza e omicidio di una bimba di 9 anni, la piccola Rocio Abigail. Il macabro omicidio si è consumato lo scorso 17 ottobre a San Miguel de Tucumàn, in Argentina.

Secondo i risultati dell’autopsia sul corpicino della vittima, Rocio Abigail, questo il nome della minore, sarebbe stata prima abusata e poi fatta fuori con un colpo alla testa. Prima, tuttavia, il suo killer avrebbe tentato di finirla tramite strangolamento. 

Argentina, bimba abusata e colpita mortalmente alla testa

Macabro assassinio nella cittadina di San Miguel de Tucumàn, in Argentina. Una bambina di soli 9 anni è stata prima abusata e poi violentata da un ignoto individuo.

C’è, tuttavia, un sospettato per l’omicidio: un giovane di 24 anni su cui gli inquirenti starebbero indagando. L’episodio si è verificato la mattina dello scorso 17 ottobre poco dopo le 9:00. La bimba aveva informato i genitori che sarebbe andata a giocare a casa di un’amichetta. È stata l’ultima volta che la famiglia ha visto la piccola in vita. 

Il ritrovamento

La bambina è stata rinvenuta cadavere sette ore dopo la denuncia di scomparsa presentata dai familiari.

Il corpo si trovava a una di stanza di 400 metri dall’abitazione. La piccola era a faccia in giù ed era per metà sepolta sotto terra. L’assassino ha lasciato la sua vittima a Villa Munecas, quartiere di San Miguel de Tucumàn. 

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Della Corte

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.

Leggi anche

Contents.media