×

Covid, anche Londra torna in lockdown: emanate misure più strette

Matt Hancock, ministro della Sanità inglese, ha indetto un nuovo lockdown a Londra.

londra

Il Covid-19 si sta nuovamente diffondendo nel Regno Unito. In particolare, si tratterebbe di un nuovo ceppo del virus, individuato dagli scienziati, che starebbe mettendo in ginocchio la zona sud-est del Paese. Non è ancora chiaro in cosa esso si differenzi dalla variante originale.

Per contrastare la malattia, ad ogni modo, il Governo inglese ha emanato misure più severe. Londra tornerà in lockdown. Ad annunciarlo è stato Matt Hancock, ministro della Sanità di Boris Johnson.

Il lockdown a Londra

Da mercoledì 16 dicembre Londra sarà in lockdown, per almeno due settimane. Ristoranti, bar e pub resteranno chiusi, ad eccezione che per l’asporto. Anche cinema e teatri abbasseranno le saracinesche. Potranno continuare ad essere aperti, invece, i negozi.

Un modo per arginare l’enorme danno economico causato nel periodo di Natale. Gli spostamenti saranno limitati anche per le festività. Nessuno potrà uscire dalla città senza comprovati motivi.

In base alle norme previste dall’allerta arancione, inoltre, gli abitanti di Londra non potranno incontrare persone estranee al proprio nucleo familiare se non all’aperto. Per i cinque giorni a cavallo del Natale, tuttavia, verrà fatta una eccezione. Agli inglesi sarà consentito incontrare in casa fino ad un massimo di due nuclei familiari.

Via libera, dunque, ai cenoni, seppure in forma ristretta.

Contents.media
Ultima ora