×

Ex ufficiale Cia morto per Covid: complottista e no vax, nel suo tour definiva il virus “una bufala”

Ex ufficiale della Cia morto per Covid: complottista e no vax: si era contagiato durante il suo tour all'interno del Crosby Center di Belfast, nel Maine

Bob David Steele

Robert David Steele, un ex ufficiale della Cia, è morto per Covid: complottista e no vax, l’informatico statunitense nel suo tour definiva il virus “una bufala”. I media Usa spiegano che Steele aveva anche alune vanterie molto particolari: in primis quella per cui lui si definiva il primo ad aver scoperto “la bufala” della pandemia di Covid-19.

Ma in termini di atteggiamenti estremi e di bufale Steele pare non fosse secondo a nessuno: era conosciuto per le sue convinzioni antisemite e per la “bufala delle bufale”: quella per cui la Nasa avrebbe gestito una colonia di bambini schiavi su Marte. Un vero cartesiano, dunque.

Ex ufficiale della Cia, no vax e membro di Quanon morto per Covid: credeva nel mega complotto di pedofili Dem

Ma lo starter pack dell’ex ufficiale della Cia (viene da chiedersi cosa abbia combinato in servizio) non finisce qui e manca dell’ingrediente che negli Usa è il più mainstream di tutti: Steele era fiero promotore della teoria del complotto di Qanon.

Lo era talmente tanto che a suo parere l’allora presidente Donald Trump avrebbe sconfitto la fantomatica cospirazione messa in atto da pedofili Dem in Usa fra cui figurava addirittura il fior fiore di Hollywood e qualche ex inquilino della Casa Bianca a trazione prog. Steele era spesso in tour, come i Kiss: girava l’America con il suo Arise-Usa-Resurrection Tour.

No vax ed ex ufficiale della Cia morto di Covid, era in tour per propagandare le sue teorie

E proprio durante una delle tappe del tour l’uomo era stato contagiato dal coronavirus. Nello specifico il desino, o l’assenza di cautele, avevano calato il loro asso beffardo al Crosby Center di Belfast nel Maine. Quel summit passato alla storia come uno dei raduni più significativi dell’estrema destra usa era stato galeotto per Steele. Tuttavia l’ex membro della Cia non demordeva, e dal suo sito online continuava a lanciare strali in modalità no vax pur essendo di fatto una persona che con il vaccino avrebbe evitato guai serissimi.

Guai tanto seri che, malgrado i proclami di Steele, lo hanno portato, senza pentimento alcuno alla morte.

Morto di Covid Bob Steele: gli ultimi testardi post dell’ex ufficiale della Cia

L’uomo aveva infilato una serie di post micidiali prima di aggravarsi e morire di covid: il Sars-CoV-2 era una bufala, i ventilatori uccidevano le persone e i vaccini erano solo un mezzo per perpetrare stragi di massa. Il 30 agosto l’ex Cia è morto in un ospedale della Florida. Il suo amico Mark Tassi, anche lui un noto teorico della cospirazione, ha confermato la morte di Steele in un video su Instagram e ha affermato che i medici lo hanno collegato a un ventilatore solo per “far sembrare cattivo” il governatore repubblicano della Florida Ron DeSantis, che in tema di lotta al covid è un tipo abbastanza scettico.

Contents.media
Ultima ora