Camera ardente Fabrizio Frizzi
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Camera ardente per Fabrizio Frizzi
Cronaca

Camera ardente per Fabrizio Frizzi

frizzi

Dopo la morte di Fabrizio Frizzi sono state annunciate le date e gli orari per la camera ardente e i funerali. Vediamo quando e dove si terranno.

Fabrizio Frizzi è venuto a mancare a causa di un’emorragia cerebrale il 26 marzo 2018 presso l’ospedale Sant’Andrea di Roma. Il 28 ottobre del 2017 il conduttore era stato colto da un malore durante la registrazione di una puntata de “L’eredità“. Venne ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma, dal quale venne dimesso alcuni giorni dopo, e Frizzi tornò in tv a dicembre a condurre la la trasmissione. La Rai ha predisposto luogo e ora per la camera ardente e i funerali.

Camera ardente e funerali di Fabrizio Frizzi

La Rai, in seguito alla morte dello storico conduttore tv Fabrizio Frizzi, scomparso a soli 60 anni, ha predisposto il giorno e l’ora per la camera ardente: si terrà il 27 marzo 2018, in via Mazzini 14 a Roma alle ore 18.00. I funerali si terranno, invece, giorno mercoledì 28 marzo alle ore 12.00 presso la Chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo.

L’azienda per la quale ha lavorato per anni commenta così la sua dipartita: “Se ne va un pezzo di noi”, e l’addio a Frizzi avverrà quindi simbolicamente nella sede della Rai, insieme ai numerosi amici e colleghi di lavoro che lo conoscevano da anni e che lo ricordano per la sua gentilezza.

L’addio degli amici

Sui social network colleghi e amici si sono lasciati andare in saluti e commenti sulla morte del conduttore.

Frizzi era infatti notoriamente molto apprezzato per la sua serietà, ma anche per la sua gentilezza e cortesia, nonché per il suo umorismo. Vanessa Incontrada scrive: “Ciao Fabrizio… rimarrai per sempre nei nostri ricordi… con grandissimo affetto di abbraccio”. Il cantautore e conduttore televisivo Enrico Ruggeri, ha scritto: “Non l’ho mai sentito parlar male di nessuno, e non ho mai sentito nessuno parlar male di lui. Gentilezza e correttezza dietro a una risata contagiosa. Un signore in un mondo troppo competitivo. Che dolore”. Antonella Clerici, sua storica amica, lo saluta con un laconico “Grazie amico mio per tutto”. Barbara D’Urso commenta: “Ho avuto la grande fortuna di essere tua amica. Non potremo mai dimenticare la tua umanità e la tua gentilezza… Ciao Fabrizio”. Eros Ramazzotti: “Ti voglio ricordare così, sorridente e molto umano. Grazie per quello che hai sempre comunicato con il tuo modo di fare, rispetto, serietà e umanità, doti rare ai nostri giorni.

Ciao ragazzo, ci mancherai”. Il pilota Max Biaggi lo ricorda così: “Quali parole posso trovare in questo momento…? Dolore, rabbia e delusione per questo mondo ingiusto. Arrivederci Fratellone mio. Sei e rimarrai un esempio per tutti.”

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche