×

Forno Elettrico Ventilato: le 5 migliori marche

Forno Elettrico Ventilato: le 5 migliori marche
Forno Elettrico Ventilato: le 5 migliori marche

Scegliere di acquistare un forno elettrico è importante per una serie di ragioni e l’acquisto di un forno elettrico ventilato, rispetta ogni requisito.

Per chi in cucina è solo un dilettante e per chi si ritiene un vero e proprio chef, il forno elettrico è sempre un ottimo alleato per preparare pietanze squisite e far leccare i baffi ai propri ospiti. Allo stesso tempo, e come dice la sua stessa definizione, proprio perché elettrico, l’utilizzo di un forno richiede una notevole quantità di energia e, se usato male, questa aumenta considerevolmente, pertanto, prima di procedere nella lettura, è indispensabile che voi apprendiate due elementi molto importanti. Il primo è che se possedete un forno di vecchia generazione, è bene che voi lo cambiate, poiché i forni di nuova generazione abbassano la quantità di energia consumata e secondo, se comprate un nuovo forno, optate sempre per quello ventilato, poiché cucinerà i vostri piatti in molto meno tempo e contribuirà al risparmio energetico.

Perché il forno elettrico svolga le funzioni per cui è stato progettato a svolgere, deve essere usato correttamente.

Forse, non tutti lo sapranno, ma un cattivo utilizzo del forno elettrico implica uno spreco energetico considerevole, che andrebbe evitato con una maggiore accortezza ed un utilizzo più consapevole.

Superate e apprese alla perfezione questa premessa, continuate a leggere la nostra guida, così da imparare il corretto funzionamento di un forno elettrico ed il risparmio energetico, questione che oggi è diventata ancora più importante.

Sapevate che tutti i forni elettrici destinati all’uso domestico sono dotati di almeno quattro modalità di cottura? Ogni modalità svolge una funzione specifica ed è fondamentale conoscerla per utilizzare il forno elettrico in maniera corretta.

La prima modalità è la cottura in forno statico, ideale per cuocere la carne e tutti quegli alimenti che non necessitano di una cottura omogenea.

Sempre più di frequente, questa modalità di cottura oggi viene abbandonata a favore di una modalità ventilata che, ad onor del vero, si sostituisce a quella statica per quasi tutti gli alimenti ed alla perfezione. Perché scegliere una modalità di cottura in forno ventilato? Semplicemente perché la cottura è più veloce, il risparmio energetico considerevole e la prelibatezza dei piatti invariata.

La cottura in forno ventilato, per le ragioni specificate in dettaglio nel paragrafo precedente, per quasi tutti gli alimenti, oggi si preferisce alla cottura in forno statico. La cottura in forno ventilato è ottimale per la cottura dei dolci, soprattutto per quelli che hanno bisogno di lievitare. Inoltre, il forno statico si riscalda velocemente, così come più veloce è la cottura, il piatto è altrettanto delizioso ed il consumo energetico basso.

La modalità di cottura con il grill è tipica dei forni più nuovi e ideale per la gratinatura, tocco finale di quasi tutti i piatti cotti in forno e soprattutto delle carni o del pesce arrosto, vegetali di stagione e persino pane arrostiti.

Questa modalità non prevede un grado di cottura, ma il calore si irradia gradualmente, pertanto, durante la cottura, sarà necessario tenere il forno leggermente aperto. Al limite, nei forni di uscita più recente, sarà necessario impostare la potenza del grill.

Infine, l’ultima modalità di cottura, è quella con il grill ventilato, che sprigiona calore immediato in tutto il forno. Al contrario della precedente modalità di cottura, quella con il grill, questa con il grill ventilato prevede di impostare il grado di temperatura, ma entrambe le modalità prevedono che il cibo, in fase di cottura, venga costantemente controllato per evitare che si bruci. Perché la cottura sia perfetta, sarà necessario che ci sia una giusta distanza tra il cibo ed il grill e, nel caso della modalità di cottura con grill ventilato, gli alimenti verranno sia gratinati che cotti all’interno.

Per evitare un inutile spreco di corrente, è necessario mettere in atto dei semplici accorgimenti, come ad esempio quello di preriscaldare per pochi minuti il forno prima del suo utilizzo o quello di impostare il grill solo quando è veramente necessario, poiché il suo utilizzo implica il consumo di una grande quantità di energia. Ricordate sempre che il forno elettrico ventilato è da preferire al comune forno elettrico, in quanto appositamente progettato e mirato al risparmio energetico. Tra gli altri consigli utili per il risparmio energetico, ricordate anche che aprire più volte il forno durante la cottura contribuirà ad aumentare gli sprechi e che spegnere il forno e lasciare la pietanza a riposare per qualche minuto, sfruttando così il calore rimasto, è ideale per ultimare la cottura. Vi sono poi dei consigli, quali quello di evitare di utilizzare lo sportello del forno come piano d’appoggio, utilizzare una presa singola e pulire regolarmente il forno per garantire prestazioni sempre efficaci, che sono talmente banali e logici che non ci sembra assolutamente il caso di ribadire.

Prima di elencare le cinque migliori marche di forno elettrico ventilato disponibili per l’acquisto su Amazon, ricordate che, affinché un forno elettrico sia efficiente deve essere dotato di:

  • indicatore digitale di temperatura;
  • autospegnimento;
  • indicatore acustico;
  • timer.

1) Ardes AR6210 Forno Elettrico Ventilato

La sua estetica bombata, particolarmente accattivante, insieme al costo ed il consumo energetico contenuti, rendono questo forno ideale per le vostre esigenze quotidiane. Equipaggiato di leccarda e griglia, il forno è dotato di un termostato regolabile.

2) Forno Elettrico Ventilato Habanero

Rispetto al precedente, si presenta con un’estetica forse non troppo accattivante ed anche il costo è leggermente più alto, ma questo perché, allo stesso tempo, la sua è una capienza più ampia. Tuttavia, non è dotato del tasto per lo spegnimento automatico a fine cottura, mentre è dotato della modalità di cottura statica senza ventilazione.

3) Spice – Cayenna Forno Elettrico Ventilato

Questa è una tipologia particolare di forno elettrico ventilato, perché è dotato delle funzioni più basilari, ma anche del girarrosto, con la possibilità, dunque, di preparare cibi che altrimenti possono essere acquistati negli ipermercati o in negozi specifici.

4) Kooper 2403870 Forno Elettrico Ventilato

Temperatura regolabile e quattro impostazioni di cottura: ventilato, statico, grill e grill ventilato. Il forno presenta una capienza pari a 38 litri ed è dotato di leccarda, pinze e griglia.

5) Moulinex OX4448 Optimo Forno Elettrico Ventilato

La confezione include anche una griglia reversibile ed una leccarda. Il forno è inoltre molto capiente ed è dotato di termostato regolabile fino ai 240° C.

Per ogni tipologia di forno elettrico ventilato esposta in elenco, si fa inoltre presente che sono disponibili diverse capienze e che il costo è variabile anche in base alla capienza scelta.

In definitiva, l’acquisto di un forno elettrico si basa su una scelta che deve essere ponderata, sia per portare in tavola pietanze buone e perfette, ma anche e soprattutto per il risparmio energetico. L’uso scorretto del forno elettrico, come ad esempio, l’uso della modalità di cottura ventilata o del grill quando non sono necessarie o l’apertura eccessiva dello sportello durante la cottura, implica la presentazione ai propri commensali non solo di piatti non adeguatamente cotti, ma anche un aumento inutile del costo energetico. Una maggiore accortezza, anche in cucina, in definitiva, aiuta non solo le proprie tasche, ma vi farà fare una bella figura anche con i vostri ospiti.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche