> > Frana a Ischia: parla il soccorritore che ha trovato l'ultima vittima

Frana a Ischia: parla il soccorritore che ha trovato l'ultima vittima

frana ischia

Ritrovato anche l'ultimo cadavere ancora disperso sotto le macerie di Ischia: l'abbraccio tra il soccorritore e il padre della 31enne è commovente.

Ha parlato il soccorritore che ha trovato il corpo di Mariateresa, 31 anni, ultima vittima dispersa a causa della tragedia di Ischia.

Ritrovato anche il corpo della 31enne Mariateresa

È stato ritrovato nella giornata di ieri – martedì 6 dicembre – il corpo di Mariateresa Arcamone, l’ultima vittima della frana di Ischia risultava ancora dispersa. Dopo 11 giorni il recupero del cadavere della 31enne si è concluso con un forte abbraccio tra il soccorritore che per primo ha identificato la giovane, e il papà della vittima. A raccontarlo è stato proprio il volontario della Protezione Civile, Eugenio Di Meglio:

«Pochi centimetri dividevano il soffitto da un mare di fango, ho spostato un legno e poi con la torcia ho illuminato qualcosa di morbido. Ho chiamato subito i vigili e le persone che erano in zona. Eri tu. Le lacrime e l’abbraccio con tuo papà, quelle parole che mi ha detto non le dimenticherò mai più. La nostra missione è compiuta, ora possiamo riposare».

La tragedia e il dolore per il compagno di Mariateresa

Il corpo è stato ritrovato nei pressi del parcheggio del Rarone, a pochi metri da via Celario. Mariateresa aveva 31 anni e lavorava come barista sull’isola. Nel giorno della tragedia si trovava da sola in casa. Il suo compagno Salvatore, invece, imbarcato come ufficiale di navigazione, quel giorno non si trovava ad Ischia.

Il ragazzo era già stato avvertito della perdita di sua sorella e suo cognato, Giovanna e Maurizio, e del loro bimbo, GiovanGiuseppe, di soli 21 giorni.

Al tragico lutto si è aggiunto un ulteriore strazio: quello di Mariateresa, il cui corpo risultava introvabile da giorni.

Intanto le salme delle 11 vittime già recuperate sono state restituite ai familiari che vorrebbero svolgere i funerali in forma privata e non di Stato.