×

Gaffe del sottosegretario Siri: Toninelli non è ministro

Condividi su Facebook

Gaffe del senatore della Lega Armando Siri. Il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti non sa infatti che Danilo Toninelli è ministro.

Fanno parte dello stesso dicastero ma sembrano non conoscersi. Nel corso della trasmissione Tagadà su La7, il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Armando Siri, senatore della Lega, sostiene che Danilo Toninelli non è ministro. Peccato che l’esponente del MoVimento 5 Stelle sia proprio a capo del Ministero dei Trasporti.

Il leghista Siri prima di correggere il tiro, però, si dice per ben tre volte convinto del fatto che il pentastellato non sia a capo del dicastero situato a Piazzale di Porta Pia. La gaffe fa il giro della rete e dei social.

Siri: Toninelli non è ministro

E’ vero che il nuovo governo si è insediato recentemente. Ed è anche vero che durante la campagna elettorale leghisti e penstastellati si frequentavano (apparentemente) poco.

Ma da qui a non sapere nemmeno quale sia il ministro del dicastero in cui si lavora come sottosegretario ce ne passa. E’ questa la gaffe fatta dal senatore della Lega Armando Siri, nel corso di una puntata della trasmissione Tagadà in onda su La7.

La conduttrice Tiziana Panella lancia un gioco. Sul monitor appariranno delle immagini e gli ospiti in studio dovranno capire a quale ministro si sta facendo riferimento.

Il primo indizio è un computer, un po’ troppo vago per tutti. Il secondo invece è una divisa militare. Da qui l’intuizione del senatore del PD Franco Mirabelli che afferma convinto: “E’ Danilo Toninelli”.

Dal 1999 al 2002, infatti, il senatore del MoVimento 5 Stelle è stato Ufficiale di Complemento dell’Arma dei Carabinieri. La soluzione è data, ma il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Armando Siri non appare affatto convinto. “Toninelli non è ministro” afferma.

In studio scende il gelo. Forse anche la conduttrice si è fatta prendere da un dubbio. Ma non è che ci siamo sbagliati? Ma non è che stiamo facendo una figuraccia? E’ questo forse quello che potrebbe aver pensato Tiziana Panella in quei pochi secondi di imbarazzo.

La gaffe del sottosegretario

E invece no. La gaffe l’aveva fatta proprio il leghista. Danilo Toninelli è stato nominato dal governo Conte ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

E Armando Siri è il suo sottosegretario. “Come non è ministro Toninelli?” chiede infatti il dem Franco Mirabelli, sinceramente stupito per quanto sta accadendo.

Il senatore della Lega però insiste, e non solamente una volta. “Non è ministro Toninelli” ribadisce Siri. “Certo che è ministro. E’ alle Infrastrutture” conferma sempre più convinto Mirabelli. A Siri però questa informazione deve suonargli proprio strana. Ed infatti mormora: “No, alle Infrastrutture c’è…c’è…”. A quel punto, il sottosegretario comincia a capire la cantonata che ha preso.

Mirabelli infatti tra le risatine in studio finisce la frase lasciata in sospeso da Siri: “C’è Toninelli”. Il senatore del Carroccio quindi comincia l’arrampicata sugli specchi: “Ah, sì, Toninelli, scusa. Mi sono confuso, perché ho visto la divisa della Polizia e intendevo dire che Toninelli non era della Polizia, ma era carabiniere”.

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Paola Marras

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.