×

Gallavotti parla del Covid fra i vaccinati: “È una malattia diversa”

la biologa Barbara Gallavotti parla del Covid fra i vaccinati: “È una malattia diversa, una patologia più breve, meno grave e meno contagiosa”

gallavotti vaccino covid

La biologa Barbara Gallavotti usa il suo consueto spazio a DiMartedì su La7 per chiarire un dato che ormai è sotto gli occhi anche dei profani, la biologa parla del Covid fra i vaccinati e spiega: “È una malattia diversa”. Insomma, per la Gallavotti è arrivato il momento del distinguo, clinico e in punto di discernimento biologico, fra “Covid e Covid tra vaccinati, perché abbiamo a che fare con due malattie diverse con caratteristiche diverse”.

Gallavotti, il Covid fra vaccinati e lo studio inglese: “Parliamo di un’altra malattia”

A tal proposito fa fede anche uno studio realizzato nel Regno Unito. Secondo quel report le informazioni raccolte direttamente tra i contagiati e i guariti dicono che chi è vaccinato con due dosi ha una probabilità molto bassa di infettarsi.

Covid fra i vaccinati, per Gallavotti è ora di fare un distinguo con “l’altro Covid”

E la Gallavotti ha spiegato che sulla scorta di questo studio “si è iniziato a pensare che si dovrebbe distinguere tra il Covid e il Covid tra vaccinati, che si verifica raramente ma quando si verifica ha caratteristiche diverse“. La biologa ha fatto un esempio proprio sul coronavirus che attacca chi ha ricevuto le due dosi.

Fra i vaccinati il Covid è “più breve e meno grave”, parola di Gallavotti

E ha detto a Floris ed agli ospiti: “È una malattia più breve, meno grave e meno contagiosa. Questa è la seconda cosa migliore che potevamo aspettarci dai vaccini”. Poi la chiosa: “La prima era la protezione totale dal virus, che purtroppo abbiamo visto non essersi realizzata“.

Contents.media
Ultima ora