×

Green pass obbligatorio per studenti universitari: cosa rischia chi non si vaccina?

L’introduzione del green pass obbligatorio per gli studenti universitari è una delle novità introdotte nel decreto Covid: cosa succede a chi non lo fa.

Green pass studenti universitari

L’introduzione del green pass obbligatorio per gli studenti universitari, in vista del prossimo anno accademico, è una delle novità presidente nel decreto Covid da poco varato dal presidente Mario Draghi. Il nuovo provvedimento ha riscosso ovviamente diversi reazioni tra chi è a favore e chi invece è profondamente contrario. 

Green pass obbligatorio per studenti universitari 

Non ci sono grosse novità all’orizzonte: green pass oppure didattica a distanza per poter frequentare le attività didattiche all’università. L’obbligo della certificazione verde servirà per accedere negli ambienti accademici e partecipare alle attività (lezioni, esami, convegni e tanto altro). 

Green pass obbligatorio per studenti universitari, la novità 

Chi invece non possiede il green pass, per incompatibilità con il vaccino o per scelta personale, dovranno fare un tampone per accedere negli ambienti universitari.

L’attività di didattica in presenza è molto importante per il governo Draghi, bisogna partire con il piede giusto e in assoluta sicurezza. La campagna vaccinale intanto prosegue con la speranza che il numero dei vaccinati aumenti sempre di più. 

Green pass obbligatorio per gli studenti universitari, il tema è delicato 

Gli studenti universitari potrebbero diventare quindi un esempio per le generazioni più piccole, così come per quelle più grandi in ottica green pass.

Chi non potrà avere la certificazione verde, per qualsiasi motivo, non sarà estromesso dall’attività didattica, avrà infatti la possibilità della dad. Mai come in questo caso le due ipotesi potranno combaciare di pari passo, ovviamente il governo chiede però un aiuto per aumentare il numero dei vaccinati. Il provvedimento è valido anche per chi lavora nell’ambiente universitario, inclusi i docenti, così come per il personale scolastico

La decisione è arrivata proprio nel momento in cui si registrano sempre più casi di variante Delta.

Nonostante la campagna vaccinale proceda a buon ritmo sono ancora tante le persone che non si sono vaccinate. Il green pass obbligatorio spinge proprio in questa direzione: aumentare i numeri dei vaccinati ed evitare che il tasso di ospedalizzazione cresca. Il certificato verde è obbligatori, a meno che non si voglia sposare la didattica a distanza, per gli studenti universitari che riprenderanno le attività accademiche all’interno delle rispettive sedi. Questo provvedimento sarà valido quindi anche per il personale scolastico, nonché per i docenti delle varie università sparse in giro per l’Italia

Contents.media
Ultima ora