×

Green pass, quando serve: le norme per ristoranti, alberghi, piscine e luoghi di lavoro

Quando serve esibire il green pass: le misure messe in campo dal governo per accedere a hotel, bar, ristoranti e luoghi della cultura.

Green pass quando serve

Da venerdì 6 agosto è entrato in vigore l’obbligo di possedere il green pass per accedere a diversi luoghi ritenuti a rischio assembramento: quando serve e chi ne controlla la validità?

Green pass: quando serve

Il certificato verde, ottenibile da chi è guarito dal Covid nei sei mesi precedenti, da chi è stato vaccinato almeno con una dose da almeno 15 giorni e da chi ha effettuato un tampone molecolare o rapido negativo nelle ultime 48 ore, serve per partecipare alle feste seguite a cerimonie civili e religiose, per entrare nelle residenze per anziani e per spostarsi in entrata e in uscita da zone rosse o arancioni.

È inoltre necessario, per tutti i clienti over 12, per sedersi al tavolo di un bar o di un ristorante al chiuso; non viene invece richiesto all’aperto.

Il pass serve poi per accedere a cinema, teatri e musei ma anche parchi divertimento, eventi, piscine e palestre al chiuso, centri benessere (anche delle strutture ricettive), sale gioco, fiere e congressi, concorsi pubblici e sport di squadra. Quanto ai centri termali, può entrare senza pass solo chi, con prescrizione medica, accede per usufruire dell’erogazione di prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza e per le attività riabilitative terapeutiche.

Green pass, quando serve: gli hotel

Per quanto riguarda i ristoranti degli hotel, non serve avere il green pass da parte dei clienti che pernottano nella stuttura. Costoro possono infatti accedere ai servizi di ristorazione, anche al chiuso, senza possedere il certificato. Se invece l’albergo ospita in un ristorante al chiuso anche clienti esterni, per questi ultimi è necessario avere il pass. Chi soggiorna presso un hotel dovrà però esibire la certificazione per andare nelle piscine e nelle palestre al chiuso della struttura ricettiva.

Green pass, quando serve: i luoghi di lavoro

Per quanto riguarda il lavoro, al momento non è obbligatorio per i dipendenti possedere il green pass per accedere in azienda. Il governo ha però precisato che è necessario per entrare nelle mense. Da settembre partirà invece l’obbligo del certificato per insegnanti e personale scolastico degli istituti i ogni ordine e grado. Una norma introdotta dall’esecutivo per assicurare la rirpresa in sicurezza della didattica in presenza.

I presidi che non effettueranno controlli rischieranno multe fino a 3 mila euro.

Contents.media
Ultima ora