×

Guè Pequeno sarà papà per la prima volta: l’annuncio via social

Guè Pequeno sarà padre per la prima volta: la sua compagna, Yusmary Ruano, è incinta.

Gue Pequeno

Guè Pequeno, al secolo Cosimo Fini, sta per diventare papà per la prima volta: la sua compagna, Yusmary Ruano, è in attesa di una bambina.

Guè Pequeno papà per la prima volta

Guè Pequeno sarà presto padre per la prima volta: ad annunciare il lieto evento è stata la pagina social Janaina Nunes Party, dove l’artista e la sua compagna hanno organizzato un party a tema per l’arrivo di quella che sarà la loro prima figlia.

Alla festa non potevano mancare palloncini colorati (ovviamente di colore rosa) e torte a tema Hello Kitty. La compagna di Guè Pequeno, la seducente modella cubana Yusmary Ruano, sfoggiava il suo grande pancione (segno che la piccola in arrivo nascerà entro il 2021).

Guè Pequeno: la fidanzata

Per quanto riguarda la vita privata Guè Pequeno ha sempre mantenuto il massimo riserbo e finora il rapper ha preferito non annunciare personalmente l’arrivo della sua prima bambina.

Da anni il rapper sarebbe legato a Yusmary Ruano che, come lui, ha sempre preferito preservare la sua privacy.

Guè Pequeno: la vita privata

In passato Guè Pequeno aveva confessato di aver desiderato senza successo una famiglia tutta sua e aveva parlato anche della difficile esperienza dell’interruzione di gravidanza che gli era capitata con una sua ex: “Ho provato varie convivenze, ma non ha mai funzionato. Anche pochissimo tempo fa, stavo per fare una famiglia, ma poi non ce l’ho fatta.

Perché una donna, a un certo punto e giustamente, si aspetta un impegno che non posso garantire. In più adesso c’è tutto questo controllo: eri online, dov’eri, con chi eri. Io alla fine non credo nella monogamia, né nella sincerità totale. C’è sempre una persona che ti può piacere di più, anche solo per una sera, da qualche parte”, aveva dichiarato, e ancora: “Mi è capitato, come a molti, di affrontare la brutta esperienza dell’interruzione volontaria di gravidanza.

Con il senno di poi mi dico: meglio così. Dei figli penso che possano portare tanta felicità, ma non credo, da quello che ho visto, che riescano a cambiare davvero la vita. Ho amici che ne hanno due o tre e sono peggio di prima, con l’aggravante che devono fare tutto di nascosto dalla moglie. Non potrei vivere così, che non vuol dire che devo andare a letto con tutta Europa, bere una piscina o fumarmi il Bosco Verticale. Vuol dire che non voglio avere ansia e sensi di colpa.”

Contents.media
Ultima ora