×

Il caldo fa aumentare l’aggressività: lo afferma uno psichiatra

Secondo lo psichiatra Claudio Mencacci esiste una correlazione fra il grande caldo e l'aumento dell'aggressività negli esseri umani

caldo

Il caldo ci fa arrabbiare? Secondo gli ultimi studi pare di sì: lo psichiatra Claudio Mencacci racconta dell’esistenza di una correlazione fra il grande caldo e l’aumento dell’aggressività negli esseri umani.

Correlazione tra caldo e aggressività: la conferma arriva da uno psichiatra

A parlarne è Claudio Menacci, il direttore emerito del dipartimento di Neuroscienze e Salute mentale dell’Asst Fatebenefratelli Sacco di Milano: Esiste una correlazione tra stagione, caldo e comportamenti aggressivi? È una domanda sulla base della quale sono stati condotti moltissimi studi, non convalidati. Quello che sappiamo e che sicuramente l’aumento del calore e dell’esposizione alla luce aumenta i comportamenti aggressivi, in generale.”

Caldo e aggressività: da cosa dipende la correlazione?

Ma da cosa dioende questa curiosa correlazione? Menacci lo ha spiegato con assoluta precisione: Gli esseri umani sono in totale sincronia con gli eventi naturali e astronomici, tutte le nostre variabili biologiche sono legate a essi, quindi alla luce, al buio, alle variazioni di umidità, di temperatura, di pressione atmosferica. Quindi a seconda della stagionalità abbiamo una maggiore o minore attivazione dei sistemi ormonali e di neurotrasmissione nervosa e cerebrale.” A quanto pare, quindi, una correlazione esiste.

Il caldo torrido di questi mesi, che si intensificherà ulteriormente nei prossimi giorni con il ritorno in auge dell’anticiclone africano, potrebbe creare dei disagi non solo fisici, ma anche psicologici.

Contents.media
Ultima ora