×

Il ministro Franco: “Con più crescita risorse per il taglio delle tasse”

Il ministro dell'Economia Franco in audizione alla Commissione Bilancio: "Se la crescita del Pil fosse più ampia, avremmo più risorse per tagliare le tasse"

ministro Franco

Il ministro dell’Economia Daniele Franco, in audizione alla Commissione Bilancio della Camera sul decreto Sostegni bis, ha affrontato diverse tematiche, dal blocco dei licenziamenti alla legge di bilancio.

Il ministro Franco sulla legge di bilancio

“La legge di bilancio 2022 sarà sul quadro della Nota di aggiornamento al Def del settembre prossimo”.

Così il ministro dell’Economia, Daniele Franco, è intervenuto commentando gli effetti di bilancio di un possibile miglioramento del quadro macroeconomico. “Se la crescita del Pil fosse più ampia, a parità di obiettivo di disavanzo vi sarebbero più risorse vuoi per tagliare le imposte, vuoi per aumentare la spesa pubblica. Lo vedremo a settembre”. Sulla riscossione delle tasse, il ministro ha commentato: “Deve essere una partenza graduale che non abbia impatti negativi sulle imprese ma in qualche momento l’attività dell’Agenzia dovrà ripartire, si possono discutere proroghe, interventi che smussano -spiega-.

Abbiamo differito al 30 giugno, possiamo, soprattutto nell’ambito di quest’anno, vedere se ci sono ancora margini”.

Ministro Franco: “Non mi aspetto ondata licenziamenti al 1 luglio”

Il ministro Franco è intervenuto anche sul tema del blocco dei licenziamenti. “Non mi aspetterei un’ondata enorme di licenziamenti dal 1° luglio. Ovviamente il Governo monitorerà quanto accade -ha commentato-. Quello che il Governo ha fatto è dire che dal 1 luglio il blocco dei licenziamenti termina per i settori che già avevano la cassa integrazione, come la manifattura e le costruzioni, ma azzerando il contatore per ciascuna azienda che dunque ha davanti potenzialmente 52 settimane di cassa, con gli oneri aggiuntivi azzerati e, inoltre, sgravi contributivi -ha spiegato il ministro-.

Qualsiasi situazione di tensione vi fosse, o eventi di grande portata, ovviamente il Governo sarà pronto ad intervenire“.

Il ministro Franco: “Risultati primo trimestre migliori delle attese”

Uno sguardo da parte del ministro anche ai risultati del primo trimestre. “La flessione dell’attività economica si è arrestata all’inizio dell’anno. I risultati del primo trimestre sono migliori delle attese nostre ma anche di tutti i previsori, ci attendiamo un secondo trimestre in crescita e che la crescita si consolidi nel terzo e quarto trimestre”. Riferendosi ai decreti Sostegni 1 e 2, Daniele Franco ha spiegato: “erogano [i decreti, ndr] circa 70 miliardi nel complesso, circa il 4% del Pil, un intervento di dimensioni molto ampie, una parte significativa di questi interventi dovrebbe trasformarsi in flussi di cassa entro giugno-luglio”.

Contents.media
Ultima ora