×

In sette nell’auto con il conducente positivo al covid: denunciati a Perugia

"Sto andando ad una funzione religiosa": questo ha detto il conducente positivo al covid di un'auto fermata dalla polizia a mezzanotte con sette occupanti

La polizia ha fermato un'auto con sette occupanti e con il guidatore positivo al covid

In sette nell’auto con il conducente positivo al covid: denunciati a Perugia gli occupanti di una vettura fermata nella notte fra sabato 8 gennaio ed oggi, domenica 9,  dagli agenti della Squadra Volante della Questura di Perugia. La “febbre del sabato sera” innesca controlli ed interventi della Polizia di Stato, i cui agenti hanno effettuato un intervento intorno alla mezzanotte nella zona di Ponte San Giovanni

Il conducente dell’auto era positivo al covid e i passeggeri erano un po’ troppi: il “bingo” notturno della Polizia

I poliziotti hanno dato l’alt ad un veicolo con a bordo “un numero di passeggeri maggiori del consentito”. Ma non era finita lì e c’era una ulteriore “sorpresa” in punto di norme violate per gli agenti: l’uomo alla guida, identificato “come un cittadino extracomunitario classe 1973, a seguito di accertamenti tramite la Banca Dati delle Forze dell’Ordine, è risultato positivo al Covid-19 con l’obbligo di quarantena obbligatoria presso il proprio domicilio dal 30 dicembre scorso”. 

Anche il figlio minorenne del conducente dell’auto positivo al covid fra i sette fermati

Insomma, i “Magnifici Sette” se ne andavano a zonzo a bisbocciare in barba al covid ed al numero di omologazione di passeggeri per l’auto in cui girovagavano. Spiega ancora la nota stampa del 113: “Sempre nell’auto erano presenti altri 6 cittadini nigeriani, cinque dei quali con un’età compresa fra i 23 e i 36 anni ed un ragazzo minorenne, figlio del conducente”. E ancora: “Tutti i passeggeri hanno riferito agli agenti di non essere a conoscenza della positività dell’uomo alla guida”.

 

Cosa ha detto agli agenti il conducente dell’auto positivo al covid: “Sto andando ad una messa”

Il tutto “mentre quest’ultimo dichiarava ai poliziotti di aver lasciato la propria abitazione per partecipare ad una funzione religiosa”. L’epilogo è stato inevitabile: “Vista la gravità della condotta e all’elevato rischio di diffusione del contagio da Covid-19, l’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di epidemia.

Al 49enne è stata inoltre contestata una contravvenzione al Codice della Strada, in quanto era alla guida del veicolo con a bordo un numero di passeggeri superiore a quello previsto nella carta di circolazione”. 

Contents.media
Ultima ora