×

It, ritorna al cinema il terribile pagliaccio assassino

E' finalmente arrivato nei nostri cinema It, il film horror più atteso dell'anno con protagonista lo spaventoso pagliaccio killer di bambini.

it
It, il ritorno del pagliaccio assassino

It è tornato, 27 anni dopo come è solito fare, è stavolta non scherza affatto. È finalmente arrivato nelle nostre sale, con colpevole ritardo rispetto agli Stati Uniti, il film tratto dal capolavoro di Stephen King. Si tratta della seconda trasposizione (la prima per il grande schermo) di It, dopo quella uscita nel 1990, con un memorabile Tim Curry nei panni del clown assassino. Ma quella di 27 anni fa, per quanto suggestiva ed iconica, non può reggere l’impatto con questo nuovo adattamento.

Trama di It

La storia di It ormai la sanno quasi tutti, anche chi non ha letto il libro o non ha visto il film tv del 1990, ma non è affatto un limite. La storia è ambientata a Derry, una cittadina immaginaria, nella quale un gruppo di bambini ‘perdenti si trova da solo contro adulti, bulli violenti e, ultimo ma non ultimo, contro una sorta di demone che si sveglia ogni 27 anni per uccidere dei ragazzini.

Questa entità, appunto It, si presenta la maggior parte delle volte come il pagliaccio Pennywise, ma può assumere le sembianze delle loro peggiori paure.

it

Percorso di maturazione

Il film, diretto magistralmente da Andrés Muschietti, che aveva già diretto l’ottimo horror La Madre del 2013, è molto più di un film di paura. Le scene di violenza e spavento sono davvero ben girate, con jumpscare piazzati con criterio e logica, ma ad essere altrettanto efficace e memorabile è il percorso che questi piccoli protagonisti sono costretti a fare. Infatti il film parla di amicizia e di affrontare le proprie paure, passando così dall’essere dei bambini all’essere dei ragazzi. Li vediamo maturare nel corso di tutta la durata del film. Quello che affrontano è un vero e proprio rito di passaggio. Inoltre, alcune tematiche che nel 1990 erano solo accennate o intuiblili, qui sono proprio messe in faccia senza troppi filtri.

Pennywise

Memorabile l’interpretazione dell’attore svedese Bill Skarsgard, che ha ereditato il ruolo che fu di Tim Curry.

Il Pennywise del 1990 è diventato iconico, e sicuramente non sarà mai dimenticato (gli si fa un tributo in una scena del nuovo It), ma non riesce e non può trasmettere quella cattiveria, quella malvagità ed inquietudine che si percepisce ogni volta che il nuovo Pennywise appere nel nuovo It. L’interpretazione di Tim Curry era molto ‘giocherellona’ e riusciva a guadagnarsi anche la simpatia degli spettatori. L’It di Bill Skarsgard si guadagna la loro paura. I bambini attori, quasi tutti esordienti, sono stati bravissimi, ma in alcune scene probabilmente non stavano affatto recitando.

it

La seconda parte

Il film però, non è davvero finito. È prevista tra un paio di anni l’uscita della seconda parte, in cui i bambini protagonisti saranno degli adulti, e saranno costretti a riunirsi per il peggior motivo possibile. Questa è una grossa differenza col romanzo, ed anche con la trasposizione del 1990, dove le due parti sono portate avanti contemporaneamente tramite l’utilizzo di flashback. Quindi appuntamento al 2019 per la seconda parte di It.

Leggi anche