> > L'Australiana è arrivata in Italia: i sintomi della nuova influenza

L'Australiana è arrivata in Italia: i sintomi della nuova influenza

Influenza

Una nuova influenza è arrivata in Italia. Si chiama Australiana e avrà il picco prima di febbraio, come riconoscerla e come curarla

Allarme in Italia per l’arrivo di una nuova influenza.

Si chiama Australiana, dal nome del Paese in cui ha avuto origine, e la sua incidenza sta crescendo vertiginosamente, soprattutto tra i bambini da 0 a 2 anni.

I dati sull’influenza

Dal rapporto Influnet emerge che il numero degli italiani che nell’ultima settimana sono stati a casa malati ammonta a circa 762mila. Niente è cambiato rispetto all’influenza pre pandemia, anzi «è tornata peggio di come ci aveva lasciato nel 2019».

Il direttore del dipartimento di prevenzione del ministero della Salute Giovanni Rezza si pronuncia riguardo l’arrivo del picco della nuova influenza, sostenendo che arriverà prima della tradizionale metà di febbraio. Parla di un «virus bizzarro», di cui potrebbero esserci casi di alta intensità.

I sintomi dell’Australiana

Si tratta di un’influenza che dura in media cinque giorni a partire dalla manifestazione dei sintomi. Quali? Mal di gola, mal di ossa, raffreddore, spossatezza e inappetenza.

Non ultima, la febbre: per lo più molto alta e che sale rapidamente, ma di cui non bisogna allarmarsi. Cosa fare? I medici consigliano alla base un assoluto riposo. Va bene prendere antipiretici per abbassare la temperatura, sconsigliati invece gli antibiotici se non sotto somministrazione del proprio medico (gli antibiotici non funzionano contro i virus).