×

La trasformazione di Kelly Osbourne: da brutto anatroccolo a cigno “fatale”

La trasformazione di Kelly Osbourne: da brutto anatroccolo a cigno “fatale”: figlia di un'icona del metal, sembrava condannata al ruolo della "dark sfigata"

Kelly Osbourne prima e dopo

La trasformazione che ha subito Kelly Osbourne, figlia della star metal Ozzy ed interprete della serie incentrata sulla sua stessa famiglia, ha del clamoroso: da brutto anatroccolo Kelly si è trasformata in cigno “fatale”. E la sua non è stata solo una rivoluzione estetica ma anche il superamento di una fase terribile della sua vita

La trasformazione di Kelly Osbourne e i due episodi che l’hanno innescata

L’input a ché Kelly decidesse di cambiare le è stato dato, secondo il Mirror, da due episodi: il cancro diagnosticato a sua madre Sharon e il blitz con cui la stessa le trovò  della droga pesante. Kelly apparve per la prima volta su MTV e divenne subito un’icona fra dark e trash, una specie di “demonietta” simpatica, ma “piccola e sboccata”, secondo Rolling Stone

La malattia, la dipendenza e il tunnel della droga, poi la trasformazione di Kelly Osbourne

Quell’immagine la perseguitò, pur facendone la fortuna, per anni, e ovviamente venne corroborata dal fatto di essere la figlia di cotanto padre, non proprio un chierico salutista. Kelly iniziò a drogarsi 13 anni e, dopo una tonsillite, divenne dipendente dalla codeina, a cui sostituì ben presto la “più economica” eroina. Insomma, uno sfascio, umano e a traino anche estetico. Su Red Table Talk la stessa Kelly ha confermato tutto a Jada Pinkett Smith: “Ho continuato ad ammalarmi e ho avuto un brutto caso di tonsillite”. 

Cosa c’è davvero dietro la trasformazione non solo esteriore di Kelly Osbourne

“Alla fine hanno dovuto sottopormi a un intervento chirurgico pazzesco, e poi, dopo, mi hanno dato il Vicodin, ed era tutto ciò di cui avevo bisogno”. E nella sua testa quella convinzione: “Sei grassa, sei brutta, non sei abbastanza brava, non piaci a nessuno, il successo non te lo meriti, alla gente piaci solo per chi sono i tuoi genitori”. Alla fine e dopo sei riabilitazioni Kelly ha capito che la sua vita poteva essere diversa, più serena e meno legata alla mistica della “figlia di”.

E da lì ha cominciato a prendere piede la sua trasformazione che oggi tutti i media notano e riportano con foto comparative fra un prima fatto di insicurezza ed un dopo fatto non solo di bellezza. Più e prima di quella il dopo di Kelly Osbourne è fatto di fiducia.

Contents.media
Ultima ora