×

Le preoccupazioni dell’immunologa sul Long Covid: “I postumi sono reali”

Dopo lo studio condotto in Cina su ex pazienti con sintomi duraturi arrivano le preoccupazioni dell’immunologa sul Long Covid: “I postumi sono reali”

Gli strascichi del Long Covid preoccupano molto

Le preoccupazioni espresse all’Adnkronos Salute dall’immunologa Patrizia Rovere Querini del San Raffaele di Milano sul Long Covid sono comprensibili e fondate: “I postumi sono reali”.  La specialista ha spiegato che anche l’Italia fa i conti con la sindrome che si manifesta dopo alcuni casi di coronavirus, anche se non come in Cina

Le preoccupazioni dell’immunologa sul Long Covid

Ha detto la dottoressa Querini: “Il problema del post Covid esiste e lo rileviamo anche in Italia. Abbiamo molti postumi a distanza di tempo dall’infezione e dal ricovero in ospedale, ma non nelle percentuali osservate dallo studio, condotto in Cina, almeno per quanto riguarda in particolare gli strascichi respiratori”. Poi però la precisazione: “Rileviamo invece in maniera abbastanza importante le manifestazioni neuropsichiatriche del Long Covid. Insonnia, ansia e anche manifestazioni depressive: quelle sono ancora abbastanza persistenti”. 

Lo studio cinese sugli effetti duraturi

Lo spunto è stato dato dai risultati di uno studio cinese pubblicato su “The Lancet Respiratory Medicine”. Si tratta dell’indagine con il follow-up più lungo condotta finora, che ha mostrato anche a 2 anni di distanza la permanenza di almeno un sintomo nel 55% degli ex ricoverati per Covid-19 e monitorati in precisi step a sei mesi, un anno e 24 mesi dall’infezione.

Contents.media
Ultima ora