Lenti a contatto in spiaggia o sott'acqua, cosa sapere? - Notizie.it
Lenti a contatto in spiaggia o sott’acqua, cosa sapere?
Salute

Lenti a contatto in spiaggia o sott’acqua, cosa sapere?

Lenti a contatto
Lenti a contatto

Quando indossate lenti a contatto dovete fare maggior attenzione in spiaggia o fate il bagno. Ecco qualche consiglio utile.

Solitamente molte persone scelgono di portare le lenti a contatto per un fattore estetico e per avere una maggior praticità. In questo modo infatti si evita il fastidio degli occhiali che si appannano e si riesce a praticare sport senza impedimenti. Nel caso in cui però si indossino al mare occorre avere delle accortezze in più per evitare di sporcarle o di incorrere in fastidiose irritazioni.

I problemi delle lenti a contatto al mare

La disidratazione degli occhi è il fenomeno in cui si rischia di incorrere più spesso se si rimane troppo al sole durante una giornata in spiaggia. La sabbia, il vento e la salsedine possono poi possono portare alla congiuntivite. Bisogna infatti ricordare che l’acqua di mare ha una salinità che non è adatta al ph dei nostri occhi e può provocare irritazioni se per sbaglio entra in contatto con l’occhio e la lente a contatto.

Nonostante questi piccoli inconveniente però le lenti a contatto rimangono lo stesso la soluzione migliore per un giornata al mare per chi ha problemi di vista, di qualunque tipo siano: dall’astigmatismo alla presbiopia, dalla miopia all’ipermetropia.

Consigli utili su come utilizzarle

Per tutti questi motivi è meglio scegliere lenti a contatto morbide giornaliere, con filtro protettivo UV e create con un materiale a elevato bilanciamento idrico.

Occorre poi ricordarsi, durante il giorno, d’ inumidire molte volte gli occhi con le lacrime artificiali, riuscendo magari a spruzzarle direttamente sull’occhio chiuso per evitare il contatto con le mani unte di crema.

Quando si nuota poi è meglio usare una maschera o degli occhiali apposta per evitare il contatto con l’acqua salata che, come detto, può dare irritazione e bruciore agli occhi.

Le lenti a contatto, di solito infatti devono essere utilizzate nell’ambiente più pulito possibile, soprattutto se occorre riposizionarle. In questo caso il mare non è dunque il posto più adeguato, infatti in spiaggia le mani tendono a essere molto sporche e quindi occorre sempre pulirle prima di toccare gli occhi.

Dunque, se le vostre lenti a contatto si sono sporcate, con le mani lavate potete ripulirle grazie all’aiuto di alcuni detergenti appositi suggeriti dalle case produttrici.

In ogni caso riuscirete sicuramente a trovare la lente a contatto più adatta a voi.

Queste, anche se con alcuni piccoli inconvenienti, sono più comode durante le giornate al mare rispetto agli occhiali. L’importante è mantenere una corretta manutenzione ad esempio inumidendole molto con le lacrime artificiali e cercare poi la dimensione di utilizzo ottimale per voi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche