×

Ordine di sfratto per Fabrizio Corona: lascerà la casa entro 4 mesi

Condividi su Facebook

Guai in vista per Fabrizio Corona. Entro 120 giorni, l'ex re dei paparazzi sarà costretto a lasciare la sua casa nel centro di Milano.

Fabrizio Corona sfratto
Fabrizio Corona sfratto

Fabrizio Corona ha ricevuto un avviso di sfratto e sarà costretto a lasciare la sua abitazione in via De Cristoforis, nel centro di Milano. La casa è stata sequestrata e successivamente confiscata in seguito a un’inchiesta che ha portato al ritrovamento di denaro nel controsoffitto dell’abitazione di una collaboratrice, Francesca Persi (agli arresti domiciliari), oltre che in due cassette di sicurezze situate in Austria.

Il Tribunale di sorveglianza aveva indicato l’abitazione di via De Cristoforis come dimora per l’affidamento terapeutico di Corona, dopo la scarcerazione nel febbraio 2018. Si è trattato, tuttavia, di una sistemazione provvisoria, dal momento che la Procura aveva già stabilito il sequestro l’appartamento era già stato sequestrato nel novembre 2016. Entro 120 giorni, il re dei paparazzi dovrà trovare una nuova abitazione.

Il sequestro e la confisca

L’inchiesta è stata chiusa nel novembre 2018, da parte dei magistrati milanesi Ilda Boccassini e Paolo Storari.

I pm hanno indagato Corona per intestazione fittizia di beni, violazione delle norme patrimoniali in relazione alle misure di prevenzione e frode fiscale. Il valore dell’appartamento del fotografo in zona corso Como è stato stimato a 2,5 milioni: una cifra che ammonta al denaro sequestrato tra l’appartamento della collaboratrice e la banca austriaca. Secondo quanto emerso dalle indagini, la casa era stata intestata a un prestanome, Marco Bonato, e acquistata “con risorse finanziarie prevalentemente proventi dalle azioni distruttive commesse in danno della società fallita”, la Fenice Srl.

Per il fallimento della società, Corona è stato condannato in via definitiva per bancarotta fraudolenta.

Le parole di Corona

Nelle Instagram stories, il re dei paparazzi, dopo aver citato un’indagine per il mancato pagamento degli alimenti al figlio Carlos, ha commentato la vicenda: “Oggi leggo che vengo sfrattato da casa e che sono stato di nuovo denunciato dalla procura di Milano. Mi faccio tantissime risate. Mi viene da ridere a pensare che ci sono persone che vivono la loro triste vita a cercare di ributtarmi in galera.

Io sorrido e me ne fotto“.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.