Georgette Polizzi in ospedale a causa dell'ansia | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Georgette Polizzi ricoverata a causa dell’ansia per via del caso Prati
Lifestyle

Georgette Polizzi ricoverata a causa dell’ansia per via del caso Prati

georgette polizzi
georgette polizzi

Momento difficile per Georgette Polizzi di Temptation Island, che oltre a soffrire di sclerosi multipla è stata ricoverata per via dell'ansia

Georgette Polizzi pare essere stata particolarmente toccata dalla suo involontaria partecipazione nella vicenda di Pamela Prati. L’ex protagonista di Temptation Island si è infatti vista costretta ad andare in ospedale per via di un attacco d’ansia. Com’è noto, la giovane stilista soffre di una forma di sclerosi multipla piuttosto grave ormai da diversi mesi. Pertanto la tensione di questi giorni non l’ha certo aiutata a stare meglio, ma anzi l’ha portata a un vero e proprio crollo fisico.

Dopo essere stata in pronto soccorso, Goergette ha dunque voluto spiegare quello che le era appena successo nelle sue Instagram Stories. Ricordiamo che essendo della stessa agenzia di Pamela Prati, Georgette inizialmente aveva preso le difeso l’ex star del Bagaglino. Aveva poi deciso però di dissociarsi dalla storia, dopo essere venuta a conoscenza delle troppe incongruenze. Soprattutto di quelle relative alla presunta esistenza di Mark Caltagirone, fidanzato “fantasma” della donna.

La notizia della sua visita in ospedale e del video postato dalla Polizzi sono giunti alcune ore dopo la pubblicazione della sua intervista al settimanale Chi.

Qui la stilista ha rilasciato importanti rivelazioni su Caltagirone, sostenendo di aver visto delle foto del tanto enigmatico Mark che però facevano riferimento a due persone diverse. Da qui la sua decisione di allontanarsi dalla situazione, nonché dalle stesse persone che poco prima aveva difeso per semplice amicizia. Georgette ha infine deciso di rendere privato il suo profilo social.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche