×

Petizione contro Lilli Gruber: “Non può fare la giornalista”

Petizione contro Lilli Gruber: le sue posizioni politiche non gli permetterebbero di essere equa e obiettiva.

petizione lilli gruber

Petizione contro la conduttrice di Otto e Mezzo. L’iniziativa è partita dal sito change.org e ha raccolto moltissime adesioni: la richiesta è rivolta all’emittente La7 alla quale si chieda la rimozione della popolare conduttrice Lilli Gruber, reputata incapace di fare la giornalista a causa di un suo atteggiamento troppo schierato e per il suo anti-salvinismo militante. La richiesta è stata corredata da un testo nel quale sono state esposte le ragioni della petizione.

Petizione contro Lilli Gruber

Lilli Gruber non sembra essere in grado di fare il mestiere della giornalista in maniera obiettiva ed equanime. Il suo stile di giornalismo, giudicato fazioso e strumentale all’agenda politico-finanziaria neoliberista, offende troppe persone per poter continuare ad avere uno spazio importante come quello di Otto e Mezzo“.

Il riferimento è dunque lampante e riporta al diverbio avuto con Matteo Salvini. La nota infatti prosegue: “In una recente puntata della trasmissione, la conduttrice si è permessa persino di offendere un precedente Ministro della Repubblica, utilizzando la tecnica del body shaming (offese in riferimento al corpo, non giudicato conforme agli standard di bellezza imposti dai medi, ndr)”. La petizione sarebbe stata lanciata dal Movimento Roosvelt, movimento politico, meta partitico, progressista. Secondo quest’ultimo, infatti la Gruber sarebbe colei che nel 2012 permise all’allora ministro Monti di mentire sulla sua appartenenza alla loggia massonica “Babel tower”, negando il contraddittorio con il presidente del Movimento Roosvelt, ovvero colui che aveva reso pubblica l’affiliazione.

La richiesta a La7

La petizione chiede apertamente all’emittente televisiva che trasmette la popolare trasmissione di sostituire la conduttrice: “Chiediamo che La7 rimuova Lilli Gruber dalla posizione di presentatrice di Otto e Mezzo, o sostituisca la trasmissione con qualcosa di nuovo e informativo“.

Non resta quindi che attendere eventuali decisioni o repliche da parte dell’emittente stessa.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche