×

Nacho Vidal arrestato per omicidio: il rituale col veleno dei rospi

Condividi su Facebook

Nacho Vidal, noto attore hard, è rimasto coinvolto nella morte del fotografo José Luis Abad avvenuta nella sua casa

nacho vidal
nacho vidal

Nacho Vidal, uno dei più famosi pornoattori a livello mondiale, è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo. Secondo quanto riportato da “El Pais”, l’attore sarebbe rimasto coinvolto nella morte di José Luis Abad, fotografo, avvenuta la scorsa estate a Enguera, nella comunità autonoma Valenciana.

Il tutto sarebbe accaduto nella casa di Vidal, dove Abad avrebbe partecipato a un rito sciamanico. Tale pratica consiste nello specifico nell’inalare il veleno dei rospi per tentare di uscire dalla tossicodipendenza.

Nacho Vidal sotto accusa

Tale inalazione è però risultata fatale per l’uomo, tanto che l’autopsia ha rilevato la presenza di dimetiltriptamina nel suo sangue. Quest’ultima è una sostanza emessa dalle ghiandole dei rospi quando sono minacciati, anche se per uccidere una persona adulta ne occorre una notevole quantità.

Abad sarebbe dunque deceduto per un infarto, mentre il pornoattore avrebbe fatto registrare l’intero rito con un telefonino su richiesta dello stesso defunto. Questa sarebbe del resto una delle prove usate contro di lui dagli inquirenti, che hanno messo sotto accusa per omicidio colposo sia Vidal sia altri due membri del suo staff.

Dopo l’arresto di venerdì 29 maggio 2020, Nacho Vidal è stato rilasciato senza misure restrittive. Secondo il quotidiano Levante EMV, l’attore avrebbe peraltro tentato di rianimare il fotografo senza successo. Sarebbero inoltre occorsi più di 20 minuti prima che i presenti chiamassero i soccorsi.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.