×

Kadaver: trailer, cast, trama e recensione del film su Netflix

Su Netflix Kadaver, nuovo horror di Jarand Herdal. Ecco per voi il trailer e la recensione del film

kadaver recensione 768x432

Approda su Netflix Kadaver, nuovo film horror scritto e diretto da Jarand Herdal, regista di Clowne, All for love e la personalissima interpretazione del brand di Harry Potter nel 2011 con Harry Potter and Grinderwald’s demise.

La trama parla delle vicende di uno strano hotel adibito a teatro dove avvengono accadimenti misteriosi.

Il cast del film

kadaver recensione 3

La maggior parte degli attori sono sconosciuti al pubblico italiano.

Nei ruoli principali abbiamo Gitte Witt nel ruolo di Leonora, per Jacob Thomas Gullestad, conosciuto per Caccia al 12º uomo del 2017 e Thorbijorn Harr, noto per la serie Vikings, e il film Sotto sequestro del 2018, di fianco a Julianne Moore e Ken Watanabe.

Gli altri attori sono Kingsford Siayor e Maria Grazia di Meo.

La trama di Kadaver

kadaver recensione 1

Leonora e Jacob vivono poveramente con la figlia piccola Alice, al pari di tante famiglie in un’ipotetico spaccato storico post nucleare dove il cibo è introvabile e si muore di fame.

Misteriosamente in citta viene annunciato di uno spettacolo teatrale tenuto in un lussuoso hotel e che nel prezzo del biglietto sarà compreso un pasto.

Così Leonora e la famiglia, al pari di tanti altri poveri disperati, partecipano numerosi.

Lo spettacolo però non sarà la solita recita su un palco, ma più un gioco di ruolo dove gli spettatori potranno seguire il loro attore preferito in ogni stanza dell’hotel.

Leonora e Jacob quasi immediatamente perdono di vista Alice, e notato come gli spettatori commensali spariscano misteriosamente, marito e moglie andranno fino in fondo per scoprire la macabra verità…

La recensione del film

kadaver recensione 2

Kadaver è un film dal fascino indiscutibile.

Gli ambienti (una chiara citazione a Eyes wide shut di Stanley Kubric) catturano l’attenzione dello spettatore, al pari dei colori inquietanti e allucinogeni.

Il taglio dell’inquadratura è ricercato e quasi di stampo pittorico e rende il film davvero ricercato, anche grazie alle colonne sonore sinfoniche.

Peccato per la sceneggiatura che, nonostante abbia un interessante tema centrale quale l’ambiguità morale e la legittimazione o meno della sopravvivenza darwiniana, perda molto presto l’interesse diventando per 3/4 del film uno scappare terrorizzati per corridoio vuoti e anfratti segreti.

Kadaver è un film affascinante che con qualche piccola miglioria sarebbe potuto essere un film imperdibile. In ogni caso, è consigliato.

Contents.media
Ultima ora