Lituania, donna teneva la figlia mummificata da 54 anni
Lituania, donna teneva la figlia mummificata da 54 anni
Esteri

Lituania, donna teneva la figlia mummificata da 54 anni

lituania

Lituania, è stato ritrovato il cadavere mummificato di una bambina. Questo era conservato dalla madre 76enne che sperava di resuscitarlo

Un ritrovamento macabro scuote la Lituania. Una madre, malata di mente, teneva da ben 54 anni in casa il cadavere della giovane figlia. La povera donna sperava che un giorno la sua ragazza sarebbe tornata in vita. Per questo, ogni giorno la madre lavava quel cadavere, ci parlava, e lo circondava di fiori e candele. Ormai sono passati tanti anni, è difficilissimo stabilire con certezza la causa della morte della bambina.

Lituania figlia mummificata

Certo, a 76 anni può anche succedere che qualche rotella vada fuori posto. Ma questa storia va avanti da quando la donna era 22enne. La polizia della Lituania ha scoperto in casa di questa signora il cadavere mummificato di una bambina. Questa era la figlia della donna. La madre, però non ha voluto e non è riuscita superare il lutto. Infatti credeva che la figlia un giorno sarebbe tornata a vivere. Per questo, ogni giorno quel corpo senza vita era lavato, profumato, circondato da candele e fiori.

La madre passava anche del tempo a parlarci.
Ormai è difficilissimo stabilire la causa della morte della bimba. Potrebbe essere stata una sfortunata fatalità. Ma, considerando lo stato mentale della madre, potrebbe essere anche stato un atto folle della povera donna. Questa ha un aspetto inquietante, molto stregonesco. Possibile che pensasse di resuscitare la figlia attraverso l’uso della magia.

lituania

Caso in Georgia

In Georgia, nel 2013, un’altra madre, che aveva tenuto il proprio figlio mummificato in casa, è stata scoperta. In questo caso, lo sfortunato ragazzo di 21 anni è stato fatalmente stroncato da un male incurabile. La donna ha conservato il cadavere servendosi di un miscuglio a base di alcol. La donna ha dichiarato di fronte alle telecamere che sarebbe stato il figlio stesso, apparso in sogno, a chiederle di agire in questo modo. Per 10 anni, ad ogni giorno del compleanno la donna cambiava i vestiti al cadavere del figlio.

Ma, a causa di problemi di salute, la madre non riusciva più chinarsi sulla bara allestita appositamente e tenuta in cantina della sua abitazione.
A denunciare il tutto è stato il nipote, ossia il discendente del figlio mummificato. Infatti, la donna decise di mostrare il cadavere al giovane, per mostrargli suo padre. Il nipote, forse con una prontezza d’animo più razionale, ha deciso di chiamare la polizia.

Episodi bizzarri

Questi episodi sono molto strani, particolari e macabri. Ma almeno sembrano dettati da un sentimento d’amore. Spesso si sente parlare di persone che tengono nascosti i cadaveri di genitori, nonni o altri parenti per intascarsi la pensione. In questi casi, per quanto bizzarri, non c’è una disonestà nociva e truffaldina nei confronti dello Stato e dei propri connazionali. Ma, comunque, nonostante i sentimenti vadano considerati, bisogna sempre agire secondo le regole, e queste madri hanno comunque commesso un qualcosa di sbagliato ed illegale.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche