Macrobiotico, qual è il significato
Macrobiotico, qual è il significato
Salute

Macrobiotico, qual è il significato

Cosa significa macrobiotico
macrobiotico

Potreste aver sentito parlare di "dieta macrobiotica" o di derivazioni affini. Scopriamo di più sul macrobiotico.

In molti avranno sentito la parola “macrobiotico“, anche associata alla omonima dieta. Con questo termine si indica sostanzialmente la qualità dei cibi che non vengono sottoposti ad alcun trattamento industriale, ma in base al contesto assume diversi significati. Il termine rimanda, a ogni modo, alla purezza e all’innocenza della natura.

Un alimento macrobiotico

La parola “macrobiotico” deriva dall’unione delle parole greche “makros” e “bios”, e significa “lunga vita“. Quando si associa l’aggettivo “macrobiotico” a questo sostantivo, si intende che l’alimento in questione non viene sottoposto ad alcuna lavorazione industriale, e conserva di conseguenza le sue proprietà nutritive originali. I cibi macrobiotici sono assunti da chi vuole seguire un’alimentazione sana e nutriente e non vuole incorrere nel rischio di danneggiare la sua salute con il risultato di trattamenti lavorativi particolari. Di conseguenza, i ristoranti macrobiotici sono particolari locali che servono soltanto alimenti non trattati, molto frequentati ad esempio dai vegetariani.

La dieta macrobiotica

Questa dieta proviene dalle tradizioni e dalla cultura orientale.

Chi la segue vuole adottare uno stile di vita salutare e nutrirsi soltanto di cibi “puri”, naturali, e come si è detto, non trattati dai processi di lavorazione industriale. I sostenitori di questa dieta cercano, in linea con il pensiero filosofico orientale, di raggiungere l’equilibrio tra lo Yin e lo Yang – concetto alla base della scienza classica cinese e anche una delle linee guida della medicina tradizionale cinese. La scelta degli alimenti da inserire in questa dieta si effettua per l’appunto seguendo il criterio dello Yin e dello Yang: si distinguono i cibi acidi (Yin) quali latte, frutta, tè e spezie, e i cibi alcalini (Yang) quali sale, carne, pollo, pesce e uova.

Questa dieta cerca di conciliare alimenti così diversi, mentre al contempo ne promuove altri che siano “bilanciati naturalmente”, quali cereali, legumi e semi oleosi. In questa dieta vengono aboliti gli alimenti e i piatti troppo sofisticati o lavorati quali lo zucchero e i dolci.

Preferisce invece la frutta e gli ortaggi, ma non vengono molto apprezzati i pomodori, le patate e le melanzane. In base alle esigenza di ognuno, questa dieta può essere seguita in vari livelli: al primi diventa soprattutto vegetariana e sfrutta molto i cereali, la frutta e le verdure di stagione, meglio se a produzione locale. Ai livello più alti invece si consumano soprattutto cereali integrali.

Ma come tutti i sistemi di nutrizione, anche questo necessita di moderazione e prudenza, per evitare possibili danni alla salute a causa, ad esempio, di un’alimentazione basata esclusivamente sui cereali. Si ricorda che è sempre meglio diversificare gli alimenti e integrarli con un piano preciso.

Per tutte le amanti di cucina che volessero sperimentare questo tipo di dieta, rendiamo presente che su Amazon è possibile acquistare una serie di libri con numerose ricette macrobiotiche super gustose e fantasiose.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche