×

Malore nel parcheggio del centro commerciale, Thomas muore a 40 anni

Malore nel parcheggio del centro commerciale, Thomas muore a 40 anni davanti al varco “Scipione l’Africano” e in una mattinata caldissima

Il povero Thomas Mangiacapra

Malore nel parcheggio di un centro commerciale della Campania, Thomas Mangiacapra muore a 40 anni dopo essersi sentito male in auto e malgrado un massaggio cardiaco che non sempre riesce a salvare vite. Stando a quanto riferito dai media dell’area del Napoletano tutto è accaduto nella mattinata di venerdì 8 luglio scorso.

In quel frangente la vittima, il 40enne originario del comune casertano di Trentola Ducenta Thomas Mangiacapra, si trovava all’interno dell’abitacolo della sua auto, un Lancia Ypsilon. La vettura si trovava in sosta esattamente di fronte al varco dell’ipermercato Grande Sud di Giugliano detto “Scipione l’Africano” ed erano le 12.35 circa.

Muore nel parcheggio del centro commerciale: il malore improvviso e i soccorsi

Ad un certo punto Thomas, che era in compagnia della moglie, ha accusato un malore improvviso e si è accasciato nell’abitacolo.

A quel punto la moglie ed alcuni testimoni hanno immediatamente allertato i soccorsi, che sono arrivati a razzo con un’ambulanza del 118 Campania; sul posto si è portata anche una pattuglia della territoriale dei carabinieri. I soccorritori hanno effettuato una manovra di salvataggio lunga ben 40 minuti per quello che era stato immediatamente individuato come un grave scompenso cardiaco.

Malore nel parcheggio del centro commerciale, Thomas muore malgrado la manovra di soccorso

Non molto tempo fa la tenacia di un equipaggio di soccorso aveva strappato una donna alla morte dopo 75 minuti di massaggio cardiaco. Stavolta purtroppo non è andata così e Thomas è morto, il suo cuore non ha ripreso a battere e il miracolo non si è ripetuto. Sulle cause di innesco del malore improvviso che ha strappato Thomas alla vita di certo è presumibile pensare che un ruolo possa averlo avuto il gran caldo dell’ora e del luogo, con il centro sud che proprio venerdì era nella morsa di una micidiale bolla di afa, ma ci sarebbe di più.

Napoli, muore nel parcheggio del centro commerciale: la vittima aveva già avuto un infarto

Pare che Thomas, secondo quanto sostenuto da fonti media locali, fosse già reduce da problemi cardiaci, palesatisi in un infarto che qualche tempo fa lo aveva colpito e costretto ad un intervento chirurgico di urgenza. La morte dell’uomo, padre di una bambina, ha gettato nello sconforto più assoluto i familiari e quanti lo conoscevano.

Contents.media
Ultima ora