Marchionne: bandiera a mezz'asta in Fca per ricordare il grande manager
Marchionne: bandiera a mezz’asta in Fca per lutto
Cronaca

Marchionne: bandiera a mezz’asta in Fca per lutto

Marchionne, bandiera a mezz'asta in Fca per lutto 2

Fca alza la propria bandiera a mezz'asta in ricordo di Sergio Marchionne. In azienda è previsto un momento di silenzio di 10 minuti.

La sede centrale di Fca alza la propria bandiera a mezz’asta in segno di lutto. La decisione presa alla sede di Lingotto, a Torino, è dovuta al desiderio di onorare il ricordo di Sergio Marchionne, manager di punta dell’azienda, deceduto il 25 luglio 2018.

Bandiera a mezz’asta

Un lutto che ha sconvolto tutti, dagli operai ai datori di lavoro. Per onorare il ricordo di Sergio Marchionne, Fca ha fatto issare la propria bandiera a mezz’asta, in segno di rispetto. La notizia della morte del manager numero uno di Fca, ha colpito tutti in azienda, soprattutto John Elkann, il primo a dare la notizia: “è accaduto quello che temevamo. Sergio, l’uomo e l’amico, se n’è andato“.

Stop alle fabbriche per lutto

La Fiom Cgil ha confermato a LaPresse che gli operai delle fabbriche di Fca terranno 10 minuti di silenzio per ricordare Sergio Marchionne. La sede centrale di Lingotto si fermerà alle 12, ma le altre non si allineeranno a tale orario.

L’idea sarebbe quella di suddividere il momento di silenzio fra le varie sedi, seguendo i tre turni del giorno. Lo scopo è di non bloccare tutti gli stabilimenti nello stessa fascia oraria.

La malattia

Non è stata a crisi economica a fermare Sergio Marchionne, così come anche non lo sono state le difficili condizioni in cui versava Fca, al momento della sua elezione a nuovo manager dell’azienda. Marchionne ha perso la sua battaglia contro una forma di tumore molto rara. Lui non ha voluto fino all’ultimo destare sospetti sulle sue gravi condizioni di salute, tanto da tenere all’oscuro di tutto il suo principale, John Elkann. Proprio all’erede di Gianni Agnelli, Marchionne avrebbe detto che si sarebbe trattato di una piccola assenza.

Reazioni

La bandiera a mezz’asta è soltanto una delle tante manifestazioni di vicinanza alla famiglia e agli amici del manager. Oltre al lutto in azienda, le più importanti figure dell’ambiente politico e imprenditoriale hanno ricordato sui social network la gravità di questo lutto per il Paese e il grande contributo che Marchionne ha dato per risollevare le sorti di Fca.Marchionne, bandiera a mezz'asta in Fca per lutto

“Grazie per il lavoro, la fatica, i risultati. E per l’orgoglio italiano portato nel mondo” ha commentato su Twitter l’ex premier, Paolo Gentiloni. “è stato un grande protagonista della vita economica degli ultimi 15 anni. Con lui ho condiviso molte scelte, discusso sempre, litigato talvolta. E’ riuscito a dare un futuro alla Fiat, quando sembrava impossibile”, lo ha elogiato Matteo Renzi in un tweet. Sempre su Twitter anche Aurelio De Laurentiis ha voluto ricordare il numero uno di Fca: “Marchionne è stato probabilmente il più grande manager italiano dell’ultimo ventennio. Una grande perdita per il mondo dell’imprenditoria”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Andrea Danneo
Andrea Danneo 242 Articoli
Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in Lettere moderne a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.