Mattino 5: uomo fa irruzione in studio seminando il panico
Mattino 5: uomo fa irruzione in studio seminando il panico
Gossip e TV

Mattino 5: uomo fa irruzione in studio seminando il panico

mattino 5

La vicenda è avvenuta durante un dibattito moderato dal neoconduttore Francesco Vecchi a Mattino 5. Ancora ignote le generalità dell'uomo.

E’ accaduto durante la puntata di Mattino 5 di venerdì 15 dicembre. Un uomo, a volto scoperto, ha fatto irruzione negli studi del programma di Federica Panicucci e Francesco Vecchi seminando il panico tra i presenti. Non si trattava di un ospite già presente nella platea della trasmissione ma di un uomo che si è potuto introdurre indisturbato eludendo la sorveglianza dei vigilantes. Al suo inaspettato arrivo, il neo conduttore Francesco Vecchi stava moderando gli interventi degli ospiti intorno al macroargomento ‘pranzo di Natale’. Nello specifico, si stavano elencando gli elementi che, nel corso degli anni, hanno contribuito a modificare il pranzo natalizio. Nel bel mezzo del dibattito, l’uomo ha deciso di intervenire per lanciare un chiaro messaggio. ‘Basta fame nel mondo! Uso il mio corpo…’, si leggeva in un cartello che teneva davanti a sè mentre, inginocchiato a terra, si rivolgeva alle telecamere.

Mattino 5: l’irruzione

Ancora non si conoscono le generalità dell’uomo che ha fatto irruzione negli studi di Mattino 5.

L’inaspettata sorpresa è stata la prova per verificare i nervi saldi del nuovo conduttore del talk show mattutino. ‘Cosa c’è?? Chi è??’ ha pronunciato lo stordito padrone di casa alla visione dell’infiltrato. Francesco Vecchi è apparso visibilmente scosso da quanto accaduto ma è comunque riuscito a portare avanti la puntata senza particolari clamori. Inquadrato per qualche istante il messaggio dell’uomo inginocchiato a terra, tutto il pubblico si è sentito rassicurato circa le sue intenzioni. La sua era una pacifica protesta contro la fame nel mondo. Gli operatori hanno poi spostato le camere che centravano l’individuo al fine di non dare troppo risalto alla questione.

L’appello dell’uomo

Si parlava del cambiamento delle tradizioni culinarie di Natale avvenuto in questi ultimi anni. E proprio mentre si stava affrontando il punto saliente dell’argomento, un contestatore munito di cartello è arrivato in studio. Stranito, il conduttore Francesco Vecchi ha letto sottovoce il messaggio esposto dall’uomo. E’ seguito un cauto invito ad allontanarsi e a cercare uno spazio di protesta più consono ai suoi ideali.

Vecchi ha infatti invitato gli operatori alle telecamere a puntare i riflettori su di lui e a non dar troppa visibilità all’uomo. Ha poi promesso che subito dopo la puntata sarebbe andato a chiarire con il contestatore i motivi del suo gesto. Nessun dettaglio è stato ancora fornito in merito alla loro chiacchierata.

Il servizio di sicurezza

A destare particolare preoccupazione sono stati i sistemi di sorveglianza degli studi Mediaset. E’ evidente che la sicurezza, nella giornata di venerdì, non abbia funzionato correttamente. Fortunatamente non si trattava di un malintenzionato ma solo di un disperato alla ricerca di attenzioni. In qualche modo il messaggio sarebbe anche potuto essere valido e corretto, se non fosse che la sede nel quale esprimerlo non era la migliore. Si attendono nuovi sviluppi circa le generalità del contestatore. Attualmente risultano ancora ignote, come sconosciuto è il metodo utilizzato per intrufolarsi all’interno degli studi di Mattino 5.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Apple iPhone 6s Plus 32GB Grigio - Grey
439 €
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Diadora Cyclette Lilly Rigenerata
79.95 €
173 € -54 %
Compra ora
Prozis Corehr - Smartband Con Cardiofrequenzimetro
24.99 €
41.67 € -40 %
Compra ora
Sabrina Rossi 923 Articoli
Laureato in Storia, amante della televisione e della musica italiana con la passione per il calcio. Tremendamente testardo ma sempre pronto al dialogo con tutti. Andrea Ienco, nato nel 1992 a Milano. Laureato in Storia con la passione per il cinema e per tutto ciò che è innovativo. Il Master in Giornalismo e i viaggi negli Stati Uniti mi hanno dato la possibilità di crescere e imparare le tecniche del mestiere. Amante dei libri, specialmente storici, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.