×

Mercanti di Liquore e i Figli Storti: la nuova vita di “Lombardia” e la collaborazione con Emergency

Un gesto d'amore per la Lombardia e un messaggio di solidarietà in collaborazione con Emergency: il progetto dei Mercanti di Liquore e i Figli Storti.

Mercanti di Liquore Lombardia

Martedì 4 maggio esce il progetto “Mercanti di Liquore e I Figli Storti”. Un’importante iniziativa di solidarietà e altruismo, che fa bene soprattutto in tempi incerti, in cui scetticismo e diffidenza sembrano prendere il sopravvento. In un periodo nel quale è facile mascherarsi dietro i propri ego spropositati, la musica è davvero il migliore toccasana.

La musica unisce e si fa portavoce di un messaggio di speranza. In attesa che la pandemia lasci spazio a una nuova normalità, la musica si dimostra ancora la più fedele compagna. Ne è una prova il progetto che ha visto ventotto artisti della scena musicale italiana ritrovarsi in studio per la ri-registrazione del brano “Lombardia” dei Mercanti di Liquore, il cui ricavato verrà destinato a Emergency per la lotta al Covid-19.

Si tratta di un progetto sociale e benefico fortemente voluto da musicisti e addetti ai lavori di un intero settore che, nonostante le grandi avversità in cui si trova, rimane unito, contrapponendosi alla distanza e alle divisioni causate dalla pandemia.

Mercanti di Liquore, il brano “Lombardia”

Lorenzo Monguzzi, voce dei Mercanti di Liquore, racconta: “Purtroppo gli effetti del Covid-19 non si fermeranno con i vaccini. Tante, troppe persone sono rimaste vittime della pandemia su più fronti.

Emergency è per tutti noi Figli Storti una sicurezza e il suo impegno nella gestione di questa emergenza sanitaria e sociale è sotto gli occhi di tutti. Grazie a tutti coloro che acquisteranno “Lombardia” da parte dei Figli Storti”.

“Lombardia” è una dichiarazione d’amore e odio della band, che torna a far sentire la propria musica dopo oltre dieci anni di silenzio. La Lombardia è stata l’epicentro del virus. Da fine febbraio 2020 nella Regione i giorni sono sempre apparsi grigi, il sole di una primavera calda strideva con la paura che dilagava nei cuori dei suoi cittadini. La situazione vissuta è uno specchio nella quale si trova oggi il nostro Paese: con questo brano gli artisti mandando un messaggio di forza e unione. Lo fanno attraverso la musica e il sociale.

Un inno alla Lombardia, con l’ausilio di musicisti di tutta la penisola, per portare un forte messaggio di coesione da parte del settore della musica, che dall’angolo in cui si trova non smette di avere voce e si fa sentire con un progetto davvero speciale.

L’intervista ai Mercanti di Liquore: il brano “Lombardia”

Nell’intervista esclusiva Lorenzo Monguzzi dei “Mercanti di Liquore” ha raccontato il progetto che ha dato nuova vita al brano “Lombardia” e ha spiegato la collaborazione con Emergency.

“Il progetto nasce da un’idea di Riccardo Canato di Bagana Music. Abbiamo iniziato a lavorare insieme per il ritorno in scena dei Mercanti di Liquore e ci sembrava che farsi promotori di una iniziativa del genere fosse un bellissimo modo per ridare vita al progetto artistico, molto il linea con quello che il gruppo ha sempre espresso”.

Quindi ha precisato: “La scelta di “Lombardia” era quasi obbligata, un piccolo gesto di amore per la nostra regione messa in ginocchio dalla pandemia, che diventi poi un aiuto concreto, nella speranza di riuscire a scongiurare altre tragedie”.

Sulla collaborazione con Emergency ha sottolineato: Ha radici profonde, più volte ci è capitato di partecipare a iniziative e spettacolo a sostegno di questa associazione. Ci sembra il partner ideale e affidabile per far sì che tutto ciò che riusciremo a raccogliere venga poi usato nel migliore dei modi”.

La musica ancora una volta si fa portavoce di un messaggio di unione e solidarietà: qual è lo sfogo più duro che la band vuole trasmettere attraverso la canzone e quale il messaggio di speranza?

“Più che uno sfogo, vorrei che questa canzone fosse uno stimolo e, se possibile, un suggerimento. Da questo disastro non si esce difendendo il proprio interesse privato o i propri privilegi, occorrerà riscoprire l’importanza della collettività, dello stare insieme e dell’aiuto reciproco. Questo progetto, nel suo piccolo, dimostra che è una strada possibile. Tutti gli artisti che hanno partecipato l’hanno fatto gratuitamente e con un meraviglioso spirito di disponibilità e collaborazione”, spiega Lorenzo Monguzzi.

Quindi ha aggiunto: “Per me, personalmente, è stato istruttivo e addirittura commovente, mi sono sentito parte di una specie di famiglia, eterogenea e sgangherata se vogliamo, ma che si riconosce, che ha una identità forte e che sa unire le forze all’occorrenza”.

Il messaggio di speranza dei Mercanti di Liquore: “Per la Lombardia e tutta Italia”

Che valore ha il progetto per simboleggiare un momento di ripartenza non solo per il Paese nel suo insieme, ma in particolare per il mondo dello spettacolo e della musica a lungo bloccato?

“Difficile rispondere, difficile anche immaginare quando e come sarà questa fantomatica ripartenza. In un momento come questo sarebbe già un successo riuscire a portare un po’ di positività a chi ci ascolta. Forse il messaggio sottinteso è che la musica fa la sua parte e cerca di dare una mano, augurandoci che chi ha in mano le redini del nostro paese faccia altrettanto”, ha dichiarato.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora