> > Montesano torna ancora sul caso e si difende: "Io fascista? Devono chiedermi ...

Montesano torna ancora sul caso e si difende: "Io fascista? Devono chiedermi scusa"

Montesano difesa

Enrico Montesano ha rotto ancora una volta il silenzio dopo essere stato cacciato dalla Rai. La richiesta è quella di essere riabilitato.

Non accenna a placarsi almeno per il momento il caso che ruota attorno a Enrico Montesano.

L’attore – com’è noto – è stato escluso da Ballando con le Stelle dopo che quest’ultimo si era recato alle prove con indosso una maglia della Decima Mas. Interpellato nel corso della trasmissione di Radio24 “La Zanzara” ha ribadito le sue posizioni antifasciste, chiedendo contestualmente di poter essere riabilitato: “Mi sento offeso, mi devono chiedere scusa”, è quanto ha affermato.

Montesano, la difesa dopo l’allontanamento da Ballando con le Stelle: “Devo essere riabilitato”

Montesano ha anche dedicato parte della sua riflessione alle contestazioni portate avanti da fonti di Viale Mazzini secondo le quali, oltre ad indossare la maglia già citata avrebbe fatto il saluto romano. A tale proposito ha sottolineato: “La coreografia finiva col braccio alzato e la mano aperta. Allora ho detto alla mia maestra: “Aho, è meglio che non lo facciamo che poi si equivoca. Meglio che famo questo”. E ho chiuso il pugno.

Lo faceva Baffone, chissenefrega”.

“Non pensavo di scatenare questo putiferio”

Non ultimo ha affermato che non prova rimorsi per aver indossato quella maglietta in quanto “non ha a che fare con il periodo nostalgico, ma con simboli militari”. Sul fatto di essere stato mandato via dalla Rai ha poi dichiarato: “Sono stato trattato come un mafioso pluriomicida. Invece dopo tre giorni sono stato cacciato su due piedi.

Mi dispiace per tecnici e autori, una squadra straordinaria”.