×

Morte di Davide Astori, rinviati a giudizio tre medici: falsificato un esame

Si pensa che i medici abbiano falsificato la data di questo presunto esame. Cosa c'è ancora dietro la morte di Davide Astori?

Davide Astori

Dietro la morte di Davide Astori, ex capitano della Fiorentina e giocatore della nazionale italiana di calcio, potrebbe celarsi una data falsificata di alcune analisi mai avvenute. Tre medici sono stati rinviati a giudizio.

Tre medici sono stati rinviati a giudizio per la morte di Davide Astori

Il giovane calciatore è deceduto il 4 marzo 2018, in un hotel di Udine. In quella giornata di campionato la Fiorentina avrebbe dovuto affrontare l’Udinese in trasferta. Da quel giorno il mondo del calcio è finito sotto choc e ad oggi, non sono ancora chiare molte delle cause legate alla morte di Astori. Che sia stato stroncato da un arresto cardiaco dovuto ad una cardiomiopatia aritmogena è l’unica certezza. Ma come mai il calciatore nonostante la sua patologia giocava comunque a livello agonistico? Molto probabilmente delle analisi non sono mai state fatte o sono state falsificate.

Per tali motivi, tre medici sono stati rinviati a giudizio.

È probabile che sia stato falsificato un certificato medico

I nomi dei dottori che hanno seguito l’ex capitano della Fiorentina sono: Giorgio Galanti, condannato già ad 1 anno di reclusione per omicidio colposo, Loira Toncelli e Pietro Amedeo Modesti. Come riporta Leggo, dovranno rispondere in tribunale di una presunta falsificazione di un certificato medico per un esame a cui il giocatore in realtà non sarebbe mai stato sottoposto.

Rischia grosso il medico dello sport Toncelli che pare abbia falsificato un esame riguardante la risposta del muscolo cardiaco sotto sforzo. Si apprende dal Corriere della Sera, che Modesti è invece accusato di aver distrutto o occultato il referto dell’esame effettuato dalla dottoressa Toncelli. La data del processo è fissata in data 16 dicembre 2022.

Contents.media
Ultima ora