×

Morto Andrea Canevaro, addio al pedagogista di fama internazionale: “Era un punto di riferimento”

Morto il pedagogista di fama internazionale Andrea Canvaro, esperto in inclusione, educazione e disabilità. Lo studioso aveva 82 anni.

Andrea Canvaro

Morto il pedagogista di fama internazionale Andrea Canvaro, esperto in inclusione, educazione e disabilità. Lo studioso aveva 82 anni.

Morto Andrea Canevaro, addio al pedagogista di fama internazionale

Nella mattinata di giovedì 26 maggio, Andrea Canevaro, fondatore dell’integrazione scolastica, è morto presso l’ospedale di Ravenna all’età di 82 anni.

Nel corso della sua carriera di professore emerito all’Università di Bologna, lo studioso ha formato generazioni di insegnanti, educatori e pedagogisti. Canevaro si è dedicato per tutta la sua vita al tema dell’inclusione e al mondo dell’educazione e della disabilità.

Lo studioso di prestigio internazionale è stato ricordato dal collega Roberto Farnè che ha dichiarato: “Ha aperto la strada della pedagogia speciale in Italia, lo si deve a lui se esiste come disciplina.

Ha avuto il grande merito di eleggere questo campo dell’educazione a campo di ricerca e sperimentazione. Un pedagogista con un tratto umano straordinario. Ovunque ci sia un’educazione difficile, lui se ne occupava: era un punto di riferimento“.

Negli anni della pandemia, aveva scritto di didattica a distanza e didattica in presenza insistendo principalmente su un aspetto: “Dovremmo superare l’idea che il tempo-scuola equivalga al tempo-aula. E questo significa pensare la scuola anche come biblioteca, laboratori, mensa, palestra, e pure come spazi esterni”.

Il professore Andrea Canevaro, inoltre, ha sempre asserito che un’altra didattica fosse possibile, spiegando: “È necessario tener conto dell’immagine largamente diffusa di una scuola che deve procedere con una logica simultanea. Tutti imparerebbero nello stesso modo, con lo stesso ritmo. Non è così, come può osservare ciascuna persona che abbia a che fare con chi cresce”.

Bianchi: “Profondo dolore”. “Era un punto di riferimento”

In merito alla scomparsa di Andrea Canevaro, ha espresso il proprio cordoglio anche il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

Il ministro, infatti, ha dichiarato: “È con profondo dolore che ho appreso della scomparsa di Andrea Canevaro, maestro di pedagogia da cui tutti abbiamo imparato il valore costituente della scuola a tutela di tutti i bambini e le bambine e in particolare di coloro che più hanno bisogno della nostra attenzione”.

Il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, ha affermato: “Perdiamo un uomo di intelletto, che vedeva nel confronto e la dialettica elementi di crescita personale e collettiva. Cerchiamo di far tesoro della sua opera”.

Il maestro Mirco Pieralisi, invece, ha commentato la morte del professore con le seguenti parole: “Mi è venuta in mente una sola parola: gratitudine, una immensa gratitudine che viene dal cuore per quello che ha fatto, per quello che ci ha insegnato, per come ce lo ha insegnato”.

Infine, Giovanni Cocchi ha salutato Canevaro ammettendo: “Un dolore immenso, una perdita irrimediabile: il Maestro dei maestri, il nostro Maestro. Che la terra ti sia lievissima, Andrea, e che il cielo ti restituisca anche solo un po’ del tantissimo che ci hai regalato”.

Contents.media
Ultima ora