×

Morto Franco Costa: il giornalista Rai aveva 77 anni

Il giornalista sportivo raccontava le imprese calcistiche della Juve e il Toro: famoso soprattutto per le sue interviste post partita

default featured image 3 1200x900 768x576

Lutto per il giornalismo sportivo, si è spento a 77 anni il giornalista torinese Franco Costa. Per oltre trent’anni, Costa è stato il volto della Rai che ha raccontato con serietà e competenza le imprese calcistiche del Torino e della Juventus.

Nella sua lunga esperienza trentennale come collaboratore Rai si è fatto notare per uno stile sobrio e per la sua curiosità con la quale riusciva sempre a strappare dei retroscena interessanti. Il pubblico sportivo lo ricorda per le sue celebri interviste.

Franco Costa, l’addio al giornalista

Il mondo sportivo ha perso oggi 22 gennaio un volto e una nota voce narrante. Trent’anni di lunga collaborazione e di racconti, ecco la lunga liason del giornalista con la Rai e con il mondo calcistico.

Grande appassionato sportivo e fine narratore, la sua collaborazione è proseguita anche dopo la Rai, con passione e interviste.

Il volto della Rai

Sono in tanti a ricordare Franco Costa tra gli appassionati sportivi e non solo i tifosi del Toro e della Juventus. Nel corso della lunga carriera per l’emittente nazionale, Costa si è fatto conoscere per le sue celebri interviste. Nei dopo partita, Costa riusciva a svelare storie e retroscena del mondo del pallone che si sono poi tradotti in un libro dedicato all’avvocato Agnelli e al suo rapporto con la Juventus, ” L’Avvocato e la Signora “.

Un legame speciale e intenso quello del giornalista con l’avvocato e con la squadra torinese che è proseguito anche dopo l’abbandono della Rai.

La juve dell’avvocato

C’era una volta la Juve dell’avvocato Agnelli. Erano gli anni in cui Franco Costa con spirito pungente si divertiva a stuzzicarli poco prima dell’inizio della partita. Microfono e cappello da cowboy urbano, ecco la divisa del giornalista sportivo mentre si preparava ad incontrare Gianni Agnelli.

Tante le storie, i momenti ed i personaggi che Costa è riuscito a raccontare: Maradona, Platini, Radice, Trapattoni e tanti altri. Leggendario è il primo incontro con l’Avvocato, quando il giovane Franco aveva 29 anni. Era il 1969 e l’incoscienza da ragazzo gli permise di contattare il centralino chiedendo di Agnelli che seccamente rispose alle sue domande. Il risultato, fu un articolo da prima pagina per Franco Costa su la Stampa.

Una vita per il calcio

E’ una triste giornata quella di oggi per il mondo sportivo. La redazione si è stretta attorno alla famiglia, per ricordare un personaggio che ha contribuito a raccontare nel miglior modo possibile il mondo del calcio della domenica e non solo. Un mondo complicato e variegato quello calcistico che Franco Costa non ha mai tralasciato di raccontare in tutte le sue sfumature, mettendone al centro i protagonisti senza timore. Dopo la conclusione della sua trentennale collaborazione in Rai, si conclude il viaggio di Franco Costa e di una vita segnata dalla passione per il mondo dello sport.

Contents.media
Ultima ora