> > Napoli-Juventus, Allegri corre nel tunnel verso gli spogliatoi a fine partita...

Napoli-Juventus, Allegri corre nel tunnel verso gli spogliatoi a fine partita: Spalletti lo insegue

allegri Spalletti

Il gesto di Spalletti nei confronti di Allegri alla fine della partita Napoli-Juventus, vinta dagli azzurri con un punteggio di 5-1.

Alla fine della partita Napoli-Juventus, Massimiliano Allegri ha preso la rincorsa verso i tunnel che portano agli spogliatoi.

Il tecnico juventino, tuttavia, è stato inseguito dal collega azzurro Luciano Spalletti.

Napoli-Juventus, Allegri corre nel tunnel verso gli spogliatoi a fine partita: Spalletti lo insegue

Al termine della partita Napoli-Juventus, che si è conclusa con un punteggio di 5-1, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha dimostrato di non aver preso bene la sconfitta subita dal club partenopeo guidato da Luciano Spalletti. Per giorni, i due allenatori non hanno fatto altro che provocarsi a distanza in conferenza stampa fino a confrontarsi sul campo da calcio.

Nonostante la schiacciante vittoria del Napoli, fino al 90esimo minuto, Spalletti è rimasto seduto in panchina senza esibire alcun atteggiamento eccessivo o goliardico. Alla fine della partita, tuttavia, si è verificato un episodio che non è sfuggito all’attenzione delle telecamere. Il tecnico azzurro, infatti, ha improvvisamente abbandonato il suo staff andando alla ricerca di qualcuno a mano tesa. Qualcuno che, in un primo momento, non compariva nell’inquadratura.

Il confronto tra i due tecnici

Nel mirino di Spalletti non poteva esserci che Allegri, d’un tratto inquadrato dalle telecamere mentre, avvolto nel suo cappotto nero, si stava dirigendo a passo svelto e a testa bassa verso i tunnel che portano agli spogliatoi.

Il tecnico della Juventus era talmente assorto nei suoi pensieri e talmente sconcertato dalla capacità del Napoli di essere riuscito a vanificare in 90 minuti mesi di preparazione da non aver notato il gesto del collega fino a quando non gli si è parato davanti, ponendogli la mano tesa.

A questo punto, Allegri ha guardato Spalletti e ha ricambiato il gesto, per poi svanire nel tunnel.

napoli-juventus

Allegri in conferenza stampa: le considerazioni sulla squadra di Spalletti

In occasione della conferenza stampa tenuta a margine della partita Napoli-Juventus, Allegri ha commentato la prestazione dei bianconeri.

“C’è da fare i complimenti al Napoli perché ha fatto una buona partita. Per quanto riguarda noi eravamo un po’ bassi di energia. Dopo i primi 20 minuti che avevamo avuto un po’ di difficoltà ci siamo alzati e abbiamo preso il gol del 2-0, però il calcio è anche questo. Ora bisogna rimettersi in piedi, recuperare energie e iniziare di nuovo a lavorare”, ha detto.

Il tecnico, poi, ha affermato che, nonostante il risultato dell’incontro, la partita giocata al Maradona non rappresenta la sconfitta più scottante portata a casa con la Juventus. “Stasera la sconfitta è stata meritata. Poi ci sono delle situazioni, come stasera, dove ogni situazione rischi di prendere gol, ma sono situazioni facilmente leggibili. A volte il calcio è anche questo, abbiamo avuto la forza di cercare di ribaltarla, però poi non è stato così. Ma questo non ci fa assolutamente buttare giù, perché comunque veniamo da otto vittorie di fila”, ha spiegato.

Infine, Allegri ha affermato di guardare con ottimismo ai prossimi match in calendario: “Sono serate che capitano, è capitata una serata contro la prima della classe che merita il primato che ha, e infatti ha 10 punti di vantaggio. Dobbiamo cercare di lavorare, crescere e recuperare gli infortunati. E soprattutto, come in tutte le situazioni negative, bisogna vedere il positivo, perché è con l’energia positiva che si possono vincere le partite”.