> > Ore decisive su Barzagli, contatti insistenti per Forlan e Luis Fabiano

Ore decisive su Barzagli, contatti insistenti per Forlan e Luis Fabiano

default featured image 3 1200x900

Nuova giornata e nuovo passo in avanti per Andrea Barzagli. La telenovela è alle battute finali: per il passaggio in bianconero del centrale del Wolf­sburg siamo ai dettagli. Già, dopo il colloquio avuto tra Bar­zagli ed ­Hoeness di merco­ledì, ieri nella sede del club tedesco si è presen...

forlan1 300x184

Nuova giornata e nuovo passo in avanti per Andrea Barzagli.

La telenovela è alle battute finali: per il passaggio in bianconero del centrale del Wolf­sburg siamo ai dettagli. Già, dopo il colloquio avuto tra Bar­zagli ed ­Hoeness di merco­ledì, ieri nella sede del club tedesco si è presen­tato il procuratore del giocatore. L’incontro è servito per confermare il divorzio e stabilire la for­mula. E’ su quest’ultima ( ovvero la rescissione del contratto) che non c’è an­cora piena sintonia. Hoe­ness non vorrebbe libera­re il difensore proprio a zero euro, come succede­rebbe a giugno.

Secondo i ben informati la fumata bianca però non è in dub­bio.
Nei giorni scorsi, senza grande successo, la Juventus ha provato a inserire l’ex palermitano nell’operazione Luis Fabiano. Il tentativo non ha avuto successo: il club andaluso per liberare la punta brasiliana chiede 10 milioni cash. I dirigenti spagnoli fin qui hanno rigettato al mittente anche l’eventualità di un prestito oneroso (2 milioni subito e in caso di riscatto altri 8 a giugno).

Una posizione ribadita anche ieri, a margine della cessione di Abdoulay Konko al Genoa.
L’altro grande bomber nel mirino è Diego Forlan. Il blitz torinese di mercoledì del procuratore Fabian Bolotnicoff è servito principalmente per confermare i desideri di matrimonio bianconero dell’uruguaiano. L’ostacolo, ora come ora, restano gli alti costi dell’operazione. Il Biondo guadagna 4,5 milioni netti a stagione e non sembra disposto a ridimensionarsi. Senza contare che l’Atletico Madrid per meno di 14 milioni di euro non è disposto a concedere il via libera al pallone d’oro mondiale.