×

Palermo, bimba di 11 anni morta per Covid e affetta da una malattia rara, nessun vaccinato in famiglia

Palermo, bimba di 11 anni morta per Covid, il direttore sanitario: "Condizioni di salute già compromesse, ma il quadro lo ha fatto precipitare la Delta"

L'ospedale Di Cristina di Palermo

Tragedia a Palermo dove è morta per Covid la bimba di 11 anni  affetta da una malattia rara e ricoverata da tempo nel reparto di Pediatria all’ospedale Di Cristina. Secondo fonti ricorrenti ma non ufficiali la piccola non aveva nessun congiunto vaccinato contro il coronavirus.

La notizia è stata battuta dal sito Insanitas, che ha spiegato come la piccola sia morta intorno alle 13.00 di oggi, 27 luglio, dopo essere risultata positiva alla Variante Delta. A stretto giro di posta è poi arrivata la conferma della direzione sanitaria dell’ospedale. 

Bimba di 11 anni morta per Covid a Palermo: affetta da una malattia rara, era stata intubata

E le notizie sulla piccola parlano di un progressivo aggravarsi delle sue condizioni, tanto da rendere necessaria la procedura per intubarla.

La bambina era purtroppo affetta anche da una rara malattia che le era stata diagnosticata alla nascita. Lo storico della sua vicenda sanitaria dice che era stata contagiata dalla sorella maggiore di ritorno da un viaggio in Spagna

Bimba di 11 anni morta a Palermo per Covid, i suoi familiari erano “no vax”, secondo Musumeci

E ci sarebbe un ulteriore particolare che farebbe riflettere: quello per cui tutti i componenti della famiglia dell’11enne deceduta non sono vaccinati e sono risultati positivi al virus.

A certificare la loro posizione come figlia di una scelta precisa e non ci circostanze tecniche è intervenuto lo stesso presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci, lo ha fatto con un secco:  “Sono no vax”. Poi il capo del governo isolano ha lanciato di nuovo un appello a vaccinarsi in una regione che ha purtroppo un elevato numero di persone refrattarie alla vaccinazione. 

Il camice bianco sulla bimba di 11 anni morta a Palermo per Covid. “Quadro clinico compromesso dalla Variante Delta”

E Salvatore Remirez, direttore sanitario degli Ospedali Civico-Di Cristina ha spiegato: “La bambina era affetta da una malattia congenita. Le sue condizioni di salute erano già compromesse. Ma il quadro clinico è degenerato quando è sopraggiunta l’infezione da Sars-Cov2, nello specifico variante Delta“. A causa della rara patologia da cui era affetta, la bambina era in cura al reparto di Pediatria generale da circa 10 anni. Purtroppo un mesetto scarso fa era stata ricoverata al nosocomio perché risultata positiva al Covid. Dal canto suo la referente sanitaria dell’ospedale Di Cristina, Desiree Farinella, ha spiegato: “I bambini e i soggetti fragili saranno protetti solo quando si svilupperà l’immunità di comunità”.

Contents.media
Ultima ora