Passeggiata in costume? si rischiano 500 euro di multa
Passeggiata in costume? si rischiano 500 euro di multa
Curiosità

Passeggiata in costume? si rischiano 500 euro di multa

Passeggi in costume? 500 euro di multa

Una multa di 500 euro per chi viene beccato a Margherita di Savoia mentre passeggia in bikini o a torso nudo in città.

Un salasso di 500 euro, per chi viene beccato dai vigili mentre passeggia in bikini o a torso nudo. Il comune di Margherita di Savoia ha fissato un valore così alto per la multa contro atteggiamenti indecorosi per scoraggiare i turisti a passeggiare in costume per la strada. Il regolamento sarà valido fino al 30 settembre 2018. I vacanzieri sono avvisati: si può stare in costume solo in spiaggia e nelle aree adiacenti, altrimenti sono 500 euro di multa.

Il sindaco dice no ai bikini

“Un’azione a contrasto di fenomeni indecorosi e contrari a principi di sana educazione, buon costume e rispetto per gli altri”. Il primo cittadino di Margherita di Savoia, Bernardo Lodispoto, motiva così l’introduzione di una sanzione fino a 500 euro per chi verrà ‘beccato’ a passeggiare per le vie della città in costume da bagno, o a torso nudo. L’iniziativa ha sollevato pareri contrastanti, mentre il popolo della rete ha solo in parte appoggiato l’idea del sindaco.

“Anche col costume si può essere scostumati.

Dipende dalla fame di soldi che hanno i singoli comuni. Un buon motivo per andare da un’altra parte”, scrive un utente, in un tweet. Le principali reazioni, però, provengono da Facebook: “Solitamente per passeggiare nei paesini di mare basta mettersi un copricostume”, commenta un’iscritta al famoso social network. “Bene. Disdettare vacanze a Margherita di Savoia. Aggiunto in agenda”, se ne esce tagliente un altro. Altri ancora approfittano della notizia per accusare l’amministrazione comunale di aver trovato un altro metodo per “spillare soldi ai cittadini”. Il popolo del web non perdona, e c’è anche chi ha pensato di lanciare una controproposta provocatoria: “da settembre in poi si può girare anche nudi”.

Multe salate anche in altre zone balneari

Margherita di Savoia non è l’unica cittadina ad essere ricorsa a multe salate per limitare atteggiamenti poco rispettosi delle norme morali e di civiltà. A Baia Domizia, frazione di Sessa Aurunca, nel Casertano, per esempio, chi sarà colto in flagrante potrebbe ricevere una multa che varia dai 25 ai 500 euro.

Il primo cittadino di Sessa Aurunca ha fatto sapere di aver valutato attentamente in consiglio comunale l’efficacia del provvedimento. In sede di discussione i membri dell’assemblea hanno ritenuto l’iniziativa uno strumento efficente per frenare un comportamento ritenuto “contrario al decoro ed alla decenza tipici del convivere civile”. Il provvedimento potrebbe essere approvato anche a Viareggio e a Caserta, per gli stessi motivi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Danneo
Andrea Danneo 68 Articoli
Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in Lettere moderne a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.