×

Pene: le 10 cose assurde che non sapevi

Condividi su Facebook

Il pene è venerato dall'antichità in molte culture, ma ci sono ancora informazioni che possono sorprenderci. Eccovi 10 curiosità che forse non conoscete.

L’organo genitale maschile non è, fortuna sua, vittima di un tabù al pari di quello femminile. Anzi, è proprio il contrario. Il pene, infatti, è venerato tra i popoli antichi. Ciò nonostante, ci sono ancora molte informazioni in grado di sorprenderci. Ecco a voi 10 curiosità che probabilmente non conoscete.

1. Il prepuzio viene utilizzato per generare pelle umana

I medici usano i prepuzi dei neonati circoncisi per i trapianti di pelle, soprattutto in occasione di ustioni gravi. Pare che si possano produrre, in laboratorio, ben 23 mila mq di pelle a partire da un solo prepuzio.

2. Il pene non necessita del cervello per funzionare

Non è un banale luogo comune. C’è una spiegazione scientifica dietro a questa affermazione. La fase di eiaculazione è controllata dal sistema nervoso simpatico. Questo funziona indipendentemente dal cervello. L’eiaculazione, quindi, sarebbe prodotta grazie al midollo spinale.

Per questo motivo la sua reazione non è facile da gestire.

3. Fumare riduce le dimensioni del pene

Secondo uno studio, il fumo ostacolerebbe la corretta circolazione sanguigna. Un fatto che, quindi, contribuirebbe ad accorciare le dimensioni dell’organo genitale di almeno 1 cm. Senza dimenticare che fumare aumenta le possibilità di tumore.

4. Ci sono due tipi di pene

Sì tratta dei cosiddetti “crescenti”, detti anche “pene di sangue”, i quali crescono in modo sostanziale durante l’erezione (addirittura fino a 6-10 volte in più rispetto alle loro dimensioni di partenza); e dei peni “esibizionisti”, anche detti “pene di carne”, i quali non cambiano di molto dallo stato flaccido all’erezione. Si stima che il 79% degli uomini abbia un pene del primo tipo.

5. I trapianti di pene sono possibili

Il pene del donatore deceduto può essere impiantato nel nuovo corpo.

Inoltre, esiste anche una chirurgia ricostruttiva a fini estetici e destinata a pene e testicoli. È chiamata falloplastica.

6. L’orgasmo maschile dura, in media, dai 6 ai 15 secondi

Quello femminile dura circa 4 volte in più. Sempre secondo le statistiche, inoltre, la durata media della penetrazione è di 2 minuti e 50 secondi. In buona sostanza, il pene può eiaculare in meno di 3 minuti di attività sessuale.

7. È possibile praticare del sesso orale su se stessi

No, non è necessario togliersi un paio di costole come fece, leggenda vuole, D’Annunzio. Tuttavia, sembra che solo un uomo su 400 riesca a farlo. E, chiaramente, bisogna possedere una qual certa flessibilità.

8. Le dimensioni contano, ma non quanto si crede

In termini di riproduzione, un pene di dimensioni maggiori contiene una maggiore quantità di sperma, aumentando la possibilità di avere un figlio. Per quanto riguarda il piacere sessuale, invece, è solo una questione di gusto.

Perché non è detto che essere dotati di un pene grande contribuisca necessariamente a creare più soddisfazione nel proprio partner.

9. La prostata potrebbe essere causa di problemi

Quando la prostata è di dimensioni eccessivam grandi, può essere causa di disfunzioni erettili o addirittura di eiaculazione precoce. Ecco perché è importante rivolgersi a un medico specialista.

10. La masturbazione è più pericolosa di quanto si possa credere

Tutti siamo convinti che l’attività masturbatoria sia del tutto innocua per la nostra salute. Niente di più sbagliato. Quest’ultima, infatti, potrebbe essere causa della frattura del pene. Soprattutto quando la masturbazione è vigorosa. Perché i movimenti eccessivamente bruschi possono far giungere anche a questa circostanza estrema. Insomma, masturbarsi va bene, ma con moderazione.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.