×

Piandelagotti (Modena): una casa come regalo di Natale a una donna in gravi difficoltà economiche

Da Piandelagotti (Modena) arriva una bella storia di solidarietà natalizia: gli abitanti regalano una casa a una donna in difficoltà.

Natale

Una nuova casa per regalo di Natale da parte dei suoi compaesani: è successo a una donna di nome Anna, 54 anni, che si trova in serie difficoltà economiche.

Piandelagotti, le regalano una casa per Natale: viveva in un luogo isolato e decadente

Questa storia di solidarietà arriva da Piandelagotti, una frazione del comune di Frassinoro (Modena), dove Anna viveva in una casa isolata nei pressi di un fiume, difficile da raggiungere in inverno e con muro e tetto da sistemare.

Gli altri abitanti del piccolo paese hanno così indetto una colletta per aiutarla e, a ridosso delle festività natalizie, le hanno consegnato le chiavi del nuovo immobile, un appartamento di circa 30 metri quadrati, in comodato d’uso, che si trova in un condominio vicino al Passo delle Radici, che divide Emilia-Romagna e Toscana.

Piandelagotti, le regalano una casa per Natale: raccolti 15.000 euro

A Piandelagotti, oltre 1.200 metri sul livello del mare, tutti si conoscono e aiutarsi non è cosa rara: per questo i compaesani di Anna sono riusciti a raccogliere circa 15.000 euro e raggiungere il loro obiettivo.

L’appartamento è stato anche risistemato, gli impanti elettrico e idraulico messi a norma, gli interni tinteggiati, e Anna ora può vivere nei pressi del centro abitato e affrontare con tranquillità la stagione invernale.

Il 9 dicembre, quando sono terminate le ultime formalità burocratiche, il sindaco, il parroco e alcuni promotori dell’iniziativa solidale si sono trovati davanti al condominio e hanno stappato una bottiglia per festeggiare il successo della raccolta fondi.

Piandelagotti, le regalano una casa per Natale: “Ciascuno ci è venuto incontro secondo le proprie possibilità

Principali promotori della colletta per Anna sono stati il postino in pensione Lamberto Piacentini e sua moglie.

“Qui in montagna ci siamo sempre dati una mano, non è una novità per chi abita in questi territori. Passate le feste andrò in comune e con il sindaco sistemeremo la donazione della casa con il vincolo del comodato d’uso finché l’inquilina sarà in vita“, ha spiegato Piacentini.

“Ad agosto, quando è cominciata la raccolta fondi, eravamo in pochi. Poi, pian piano, ciascuno ci è venuto incontro secondo le proprie possibilità e ci ha dato un’offerta”, ha raccontato l’ex postino.

Che ha anche riportato le parole di Anna una volta saputo del regalo: “Era al settimo cielo. Ha ripetuto di sentirsi come la regina Elisabetta per quanto abbiamo fatto”.

Leggi anche: Ocean Viking, un bel regalo di Natale per 114 migranti: autorizzato lo sbarco a Trapani

Leggi anche: Santa messa vigilia di Natale 2021, l’appello di Papa Francesco: “Basta morti sul lavoro!”

Contents.media
Ultima ora